(Leon Neal/Getty Images)
  • blog
  • mercoledì 23 Dicembre 2020

Un’anno sbagilato

La consueta lista dei migliori refusi pubblicati sul Post, edizione 2020

(Leon Neal/Getty Images)

Anche quest’anno, nonostante tutto, nel calderone delle migliaia di refusi che per qualche istante, minuto, ora, giorno (!?) sono rimasti online prima che venissero individuati e corretti, la persona che al Post sovrintende a questa operazione ha scovato un discreto numero di errori particolarmente divertenti. Di cui non rivelerà gli autori, soprattutto dopo aver scoperto la storia di Bernhard Stempfle, che aveva corretto le bozze del Mein Kampf.

Se qualcuno non era a conoscenza di questa tradizione, si può mettere in pari con i migliori refusi del 2019, del 2018, del 2017, del 2016 e del 2015. Abbiamo molta speranza che almeno quest’anno nessuno commenti qui o sui social network segnalando che c’è un errore nel titolo. Se non dovesse andare, riproveremo l’anno prossimo. Se invece doveste trovare refusi negli altri articoli del post, scriveteci subito: correzioni@ilpost.it. E grazie.