scuola

Casa Pound e le scuole private: «dimmi con chi vai»

Il 26 maggio, i bolognesi dovranno esprimersi in un referendum consultivo che ha davvero, sul piano simbolico, valenza nazionale. A Bologna (e non solo, ovviamente), vi è un sistema di convenzioni attraverso il quale il Comune sostiene il servizio pubblico

Cambiamo la scuola

Cambiamo la scuola

La storia del liceo di Brindisi che si fa i libri da solo, e altre innovazioni reali e possibili raccontate nel nuovo libro di Riccardo Luna

Come cambia il modello svedese

I Paesi scandinavi non sono più Stati sociali “dalla culla alla bara”. Adrian Wooldridge l’aveva scritto sull’Economist alcune settimane fa: i Paesi nordici stanno reinventando il loro modello sociale. La Svezia è un Paese che ha ridotto drasticamente la spesa

Com’è l’abilitazione francese

Per pura coincidenza nelle stesse settimane mi sono trovato a consegnare la domanda di “abilitazione scientifica nazionale” in Italia e a discutere il dossier di ”abilitazione a dirigere le ricerche” in Francia. Dato il dibattito che si è aperto riguardo all’abilitazione italiana

Generatore automatico di esercitazioni per il concorso insegnanti

Quesito 1 Indicare in quale delle seguenti alternative viene rispettata l’alternanza di “vocale-consonante”: 1) A E I O U IPSILON brigittebardòbardò eeee meuamigocharlie 2) Giro la ruota 3) Eferefereferefereferer (però non fare la prova a voce alta, come faccio io,

Vendere sogni

Personalmente non ho trovato niente di scandaloso nella scelta di una scuola privata come location per le riprese dello spot ministeriale “Porta a scuola i tuoi sogni” per la promozione della scuola pubblica, su cui si sono subito sollevate vivaci polemiche. Anzi

L’arte è voler male a qualcuno

«Così abbiamo capito cos’è l’arte. È voler male a qualcuno o a qualche cosa. Ripensarci sopra a lungo. Farsi aiutare dagli amici in un paziente lavoro di squadra. Pian piano viene fuori quello che di vero c’è sotto l’odio. Nasce

Lo spot nella scuola sbagliata

di Emanuele Nenna @emanuelenenna Su Repubblica.it si parla di uno spot firmato dal Ministero dell’Istruzione che sta facendo discutere. Non per il messaggio. Non per il linguaggio. Non per l’idea creativa o la regia. Non per la scelta del prof.

Rossi-Doria, la scuola e la Legge di stabilità

Il sottosegretario all’Istruzione, Marco Rossi-Doria, ha spiegato all’ANSA che si impegnerà per ottenere modifiche in Parlamento alle regole previste dalla nuova Legge di stabilità, che tra le altre cose prevede modifiche agli orari di lavoro e tagli per il personale

Gli insegnanti per il ministro Profumo

Nel corso delle agitazioni e delle polemiche sugli interventi del governo nella scuola e negli orari degli insegnanti, il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, nel saluto al primo incontro nazionale degli insegnanti che provengono dall’esperienza di Azione Cattolica in corso oggi a