• Media
  • mercoledì 26 dicembre 2018

Le 25 cose più lette sul Post nel 2018

Le elezioni, matrimoni e funerali, molto cinema, i biscotti che mangiamo e l'animale dell'anno

(DON EMMERT/AFP/Getty Images)

Dopo quasi nove anni al Post pensiamo di conoscere abbastanza bene i gusti di voi che ci leggete e saper prevedere a grandi linee quanto un articolo verrà letto, commentato, condiviso o criticato. Alcune cose funzionano semplicemente perché raccontano e spiegano notizie e cose grosse che succedono nel mondo; poi ci sono le foto di celebrità che, anche se non lo volete ammettere condividendole sui social, sono tra le cose che interessano di più; poi ci sono le liste, le classifiche, i consigli di film e serie tv.

In questo quadro generale capita di tanto in tanto anche che un articolo sottovalutato, magari scritto per l’ostinazione di un redattore, finisca per piacervi molto e far traballare le certezze dei più esperti di noi, tanto più se finisce in cima alla classifica dei più letti dell’anno.

Questi sono i primi 25 del 2018: alcuni sono prevedibili, come quelli che ruotano attorno alle elezioni e al nuovo governo, altri sono grandi classici, come le foto degli Oscar e i film dell’anno secondo il New York Times; e poi ci sono quelli che hanno superato le aspettative: le migliori sneaker bianche, l’anatra mandarina di New York e la guida ai personaggi di Loro, il film di Paolo Sorrentino. Dobbiamo confessare di avere un po’ barato, però, perché abbiamo tolto due articoli che meritavano di esserci (questo e questo) ma che avevamo scritto nel 2017: non tutto su internet muore in un giorno.

1) I programmi dei grandi partiti spiegati
2) Si sono sposati
3) I vincitori degli Oscar 2018, in ordine
4) I biscotti e le merendine più venduti di Barilla e Mulino Bianco
5) Le foto del funerale di Fabrizio Frizzi
6) Le foto del Met Gala, meglio degli Oscar
7) Guida ai personaggi di “Loro”
8) È crollato il ponte Morandi a Genova
9) I film più attesi del 2018
10) Le foto dei funerali di Davide Astori
11) 25 film che forse vi siete persi
12) Il periodo d’oro degli smartphone sta finendo
13) Come sono andate le sfide nei collegi
14) 12 serie tv da antologia
15) Le migliori serie tv del 2018 secondo il New York Times
16) Il gran guaio di Dolce & Gabbana in Cina
17) Le migliori commedie romantiche su Netflix
18) Le 10 aziende di moda più grandi
19) Le migliori sneakers bianche da donna
20) Il ministro più di destra del nuovo governo
21) I posti da vedere nel mondo nel 2018, secondo il New York Times
22) A New York c’è un’anatra di cui parlano tutti
23) È morta Aretha Franklin
24) 15 invenzioni notevoli del 2018
25) Il freddo non fa ammalare

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.