(AP Photo/Claude Paris)

Cosa vi siete persi

Riassunto delle notizie della settimana scorsa, per chi è tornato oggi dalle vacanze

(AP Photo/Claude Paris)

Siccome ci è nota e familiare la sensazione di smarrimento di quando si torna dal quieto isolamento delle vacanze e si cerca di rimettersi in pari col resto del mondo, notizie comprese, da qualche estate abbiamo inaugurato questa lista per chi è stato in giro ad agosto e torna oggi alla città, alla nazione, al lavoro, a studiare. Che cosa vi siete persi quest’ultima settimana: le notizie ma anche le cose di cui si è discusso e qualche storia che vi consigliamo. Coi link per approfondire quello che vi interessa di più. Prego.

Il volo MH370
Il pezzo d’ala di un aereo trovato mercoledì 9 luglio sull’isola di La Réunion, nell’Oceano Indiano a est del Madagascar, apparteneva al volo MH370 di Malaysian Airlines scomparso l’8 marzo del 2014 mentre era in volo dal Kuala Lumpur a Pechino con a bordo 239 persone. Lo ha detto il primo ministro della Malesia. Per il momento però non sappiamo altro sul perché l’aereo sia caduto e non sia stato trovato prima.

RAI
È stata la settimana delle nomine della RAI. Ci sono un nuovo consiglio di amministrazione – queste sono le facce e le storie delle persone che ne fanno parte – ma soprattutto una nuova presidente (Monica Maggioni) e un nuovo direttore generale (Antonio Campo Dall’Orto). Nel frattempo il Senato ha approvato la riforma della RAI, che cambia anche il modo in cui vengono fatte le nomine, ma la legge deve ancora passare all’esame della Camera: se ne parla eventualmente al prossimo giro.

Stati Uniti
C’è stato il primo dibattito televisivo tra i candidati Repubblicani alle primarie in vista delle presidenziali del prossimo 8 novembre 2016. È stato il confronto tv tra candidati alle primarie più visto in tv nella storia ed è stato dominato – prima, durante e dopo – da Donald Trump, colorito imprenditore oggi in testa ai sondaggi. Qui il resoconto del dibattito in 7 punti, qui una breve analisi su chi ne è uscito bene e chi ne è uscito male.

I Mondiali di nuoto
Ai Mondiali di nuoto di Kazan, in Russia, l’Italia anche questa settimana ha raccolto un bel po’ di medaglie: tra le altre, Federica Pellegrini l’argento nei 200 metri stile libero, a dieci anni dalla sua prima medaglia ai Mondiali, e poi un altro argento insieme alle altre nuotatrici italiane nella staffetta 4×200; l’Italia femminile di pallanuoto ha vinto la medaglia di bronzo; mentre Gregorio Paltrinieri ha vinto l’argento negli 800 metri e l’oro nei 1.500. Per il resto, si è parlato degli spettacolari tuffatori dello “high diving”, dell’incredibile americana Katie Ledecky e della nuotatrice di 10 anni del Bahrein.

Discoteche e droghe
Si è parlato ancora molto della decisione del questore di Rimini di chiudere per 120 giorni il Cocoricò, una delle discoteche più famose di Riccione, dopo che lo scorso 19 luglio un sedicenne è morto dopo aver assunto ecstasy nel locale. Se ne parlerà ancora, visto che sabato sera è morto un diciannovenne fuori da una discoteca a Santa Cesarea, in Puglia.

Per il resto:

– La Juventus ha battuto 2-0 la Lazio e ha vinto la Supercoppa Italiana, in una partita giocata a Shanghai di cui si è parlato soprattutto per tutti i suoi problemi organizzativi e televisivi. Paul Pogba ha indossato per la prima volta la maglia numero 10 della Juventus.

– Una barca si è ribaltata al largo della Libia: circa 400 migranti sono stati salvati, i morti accertati sono 25, ma 200 persone non si trovano e i soccorritori hanno detto che non si aspettano di trovare altri sopravvissuti.

– Il Senato ha approvato la riforma della pubblica amministrazione, che adesso è legge: che cosa prevede. Intanto in commissione Affari costituzionali al Senato sono stati già presentati 513.449 emendamenti alla riforma costituzionale.

– C’è stato il settantesimo anniversario dell’esplosione della bomba atomica a Hiroshima, in Giappone, con celebrazioni e commemorazioni in tante città del mondo.

– In Israele sono state arrestate diverse persone accusate di essere legate all’uccisione del bambino di 18 mesi in Cisgiordania e di suo padre.

– L’Egitto ha riaperto il Canale di Suez dopo dei lavori di allargamento che ne hanno migliorato la capacità di accogliere più navi e ridurre i tempi di passaggio. I lavori erano iniziati un anno fa. Il Canale di Suez è una via di comunicazione artificiale che collega il Mar Rosso con il Mar Mediterraneo, permettendo la navigazione delle navi dall’Europa all’Asia (e viceversa) senza la necessità di circumnavigare buona parte dell’Africa fino al capo di Buona Speranza.

– Venerdì in Afghanistan è stato il giorno più violento dal 2011: sono morte più di quaranta persone in tre attentati diversi.

– James Holmes, il ragazzo che nell’estate del 2012, uccise 12 persone in un cinema di Aurora, in Colorado, è stato condannato all’ergastolo.

– Quattro anni dopo la strage di Anders Breivik, per la prima volta ha riaperto il campo estivo dei giovani laburisti norvegesi sull’isola di Utøya.

È morto Renato Zangheri: aveva 90 anni, era stato un popolare e famoso sindaco di Bologna per tredici anni, compreso quello della strage alla stazione.

– A Calais, in Francia, da giorni ogni notte centinaia di migranti cercano di infilarsi nell’Eurotunnel per raggiungere l’Inghilterra. Non è una cosa nuova, ma l’intensità con cui sta succedendo ultimamente ha fatto diventare la cosa è diventata un caso umanitario e politico.

– La pioggia e il vento hanno fatto molti danni in Asia. A Taiwan cinque persone sono morte per un tifone; in India lo straripamento di un fiume sui binari ha fatto deragliare due treni e provocato la morte di almeno 29 persone; sempre in India a Mumbai la pioggia ha fatto crollare un palazzo, provocando la morte di 12 persone;

– Barack Obama ha presentato il Clean Power Plan, il Piano per l’Energia Pulita, una serie di nuovi regolamenti formalmente introdotti dall’agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) che hanno come obiettivo primario la riduzione delle emissioni di CO2 prodotte negli Stati Uniti. Il nuovo piano di Obama per l’ambiente è considerato il più radicale mai presentato e prevede il taglio del 32 per cento delle emissioni di CO2 entro il 2030, ma sarà molto contestato.

– Una frana a San Vito di Cadore, in provincia di Belluno, ha provocato la morte di tre persone.

– La borsa greca ha riaperto dopo cinque settimane e inizialmente è andata molto molto male.

– Si andrà alle elezioni anticipate in Catalogna, mentre il Canada ha iniziato prima del previsto la sua campagna elettorale.

– Benedetta Arese Lucini non è più il capo di Uber in Italia.

– Negli Stati Uniti è andata in onda l’ultima puntata del “Daily Show” di Jon Stewart

Charlize Theron ha compiuto quarant’anni, Martin Sheen invece ne ha compiuti 75.

– Due fotografie molto diverse che sono circolate parecchio online mentre eravate via: una mostra due palestinesi che proteggono una poliziotta israeliana, un’altra un minion gonfiabile gigante che blocca il traffico in periferia di Dublino.

– Adidas ha comprato Runtastic, Wind e 3 Italia si fonderanno.

Altre cose interessanti di cui si è discusso:

– La lettera di Sergio Staino a Gianni Cuperlo

– C’è un nuovo video dell’hoverboard di Lexus, che è vero, esiste e funziona, anche sull’acqua: ma per il resto è meno entusiasmante di quanto sembri

Come è stato fatto il video di “Learn To Fly” con mille musicisti a Cesena

Ordinare i libri per colore a casa sta diventando una nuova moda

– Queste meravigliose fotografie di viaggi hanno vinto il concorso di Traveler, la rivista del National Geographic

– Il posto più triste del mondo si trova a Zagabria: è il museo delle relazioni finite

– La storia della storica spiaggia divisa da un muro a Trieste: da una parte gli uomini, dall’altra le donne.

– Sono usciti il primo trailer di Zoolander 2, quello di Steve Jobs, quello di By The Sea e quello della seconda stagione di The Affair.