siria

In Siria la guerra è iniziata nel marzo 2011, quando migliaia di siriani cominciarono a protestare contro il regime autoritario di Bashar al Assad, chiedendo più diritti e più democrazia. Nel corso del tempo la guerra in Siria si è piano piano trasformata in qualcosa di diverso: dalla parte del regime sono intervenuti Russia, Iran e molte milizie sciite straniere, mentre tra i ribelli hanno cominciato a combattere anche diversi gruppi jihadisti.

Tutta la situazione in Siria è stata complicata dal ruolo sempre più importante assunto sia dall’ISIS che dai curdi, questi ultimi appoggiati dagli Stati Uniti.

Oggi, dopo la vittoria di Assad nell’importante battaglia di Aleppo, la sopravvivenza del regime siriano di Damasco non è più in discussione, ma la pace in Siria sembra essere una prospettiva ancora molto lontana.

Quanta Russia c'è in Siria

Quanta Russia c’è in Siria

Dal 2015 a oggi 63mila soldati russi hanno combattuto in Siria, ha fatto sapere tra le altre cose il governo: ma come al solito va tutto preso con le molle

Chi ha ucciso Aziz Asber?

Chi ha ucciso Aziz Asber?

L'importante scienziato siriano molto vicino ad Assad è morto sabato nell'esplosione di un'autobomba: secondo il New York Times ci sarebbe dietro il Mossad

Com'è fatta la nuova Siria di Assad

Com’è fatta la nuova Siria di Assad

Nei territori riconquistati dal regime gli uffici e i servizi sono tornati a funzionare, ma gli effetti devastanti della guerra si vedono ovunque, racconta un articolo dell'Economist tradotto da Internazionale

In Siria ora si combatte al sud

In Siria ora si combatte al sud

Da metà giugno sono ripresi i bombardamenti del regime di Assad contro i ribelli della provincia di Deraa: ci sono già 270mila profughi, i colloqui per una tregua sono falliti