cosa nostra

Perché si parla di Settimino Mineo

Perché si parla di Settimino Mineo

È stato arrestato ieri, insieme ad altre decine di persone, ed è accusato di essere il nuovo capo dei capi di "Cosa nostra", scelto dopo la morte di Totò Riina

La sentenza Contrada riguarda Dell’Utri?

La sentenza Contrada riguarda Dell’Utri?

In parte sì, perché in entrambi i casi si parla della complicata questione del “concorso esterno in associazione mafiosa”, scrive Attilio Bolzoni su Repubblica

La complicata vicenda di Bruno Contrada

La complicata vicenda di Bruno Contrada

Oggi la Cassazione ha annullato la condanna a dieci anni di carcere dell'ex dirigente dei servizi segreti, accusato di essere stato complice della mafia

Dov'è Totò Riina adesso

Dov’è Totò Riina adesso

Da un anno e mezzo sconta il 41 bis all'ospedale di Parma per i suoi problemi di salute, in condizioni simili a quelle del carcere

«A Fra', che te serve?»

«A Fra’, che te serve?»

La storia della frase citata sui giornali di oggi a proposito dell'inchiesta su Roma e di tutto il mondo di potere, corruzioni, favori e maneggioni che evoca

La mafia che non c’è. E quella che c’è

L’incredibile caso Scarantino merita un riassunto, soprattutto dopo la partecipazione del falso pentito a Servizio Pubblico di giovedì sera e dopo il colpetto di scena finale: le manette a Scarantino appena fuori dagli studi televisivi. Un arresto senza particolari dietrologie

Mafia, sequestrati beni per 10 milioni di euro a un pentito

Mafia, sequestrati beni per 10 milioni di euro a un pentito

Palermo, 18 lug. (LaPresse) – La Direzione investigativa antimafia ha sequestrato a Palermo beni immobili e societari riconducibili a Francesco Franzese, nato a Brescia nel 1964 ed al suo prestanome Giuseppe Ferrante, 44enne palermitano. Il Tribunale di Palermo, accogliendo la