confindustria

Carlo Bonomi è il nuovo presidente di Confindustria

Carlo Bonomi è il nuovo presidente di Confindustria

Carlo Bonomi è stato eletto nuovo presidente di Confindustria. L’assemblea dell’associazione degli industriali lo ha votato all’unanimità (818 favorevoli tranne una scheda nulla) durante un’elezione privata e a porte chiuse. Bonomi succede alla guida di Confindustria a Vincenzo Boccia. Sarà

Tosi e Renzi, vince Renzi

Dario Di Vico racconta l'incontro pubblico dei due sindaci organizzato ieri da Confindustria a Verona

Se le ombre si accorciano

Dice un vecchio adagio che «quando il sole è al tramonto le ombre dei nani si allungano». Cosa significhi è semplice: quando diffusamente la qualità scarseggia, allora anche chi non ha particolari titoli e/o meriti può sembrare un “gigante”, uno

Squinzi e la crescita, «se tutto va bene»

Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, ha fatto questa previsione sulla crescita economica all’assemblea generale dell’Unione industriale di Pordenone. «Io personalmente credo che se vogliamo vedere una crescita vigorosa, se tutto va bene, dobbiamo aspettare il 2015»

Perché Squinzi attacca Monti

Perché Squinzi attacca Monti

Se il capo di Confindustria vuole essere utile, scrive Tito Boeri, critichi le scelte del governo prima, e aiuti a migliorarle: se no fa venire dei sospetti

Squinzi dice che Camusso lo «farà blu»

Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, commentando il dibattito con Susanna Camusso a cui parteciperà domani alla festa della CGIL a Serravalle Pistoiese, ha detto: «La signora Camusso è sicuramente più brava nella dialettica di me e mi farà blu»

Mario Monti e i “poteri forti”

Intervenendo in collegamento video al congresso nazionale dell’ACRI, Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio, dopo aver giudicato in modo un po’ lapidario il proprio operato, Mario Monti ha detto: «Il mio governo e io abbiamo sicuramente perso in

Confindustria punto e a capo

Bilancio piuttosto magro, purtroppo, quello della presidenza di Confindustria targata Emma Marcegaglia che oggi chiude i battenti. Quattro anni trascorsi percorrendo una direzione di marcia incerta, con una visione strategica non sempre convincente su cosa voglia dire fare impresa e

Ideona per la crescita: più ricambio

Ha ragione il ministro per lo sviluppo economico Corrado Passera quando afferma, come ha fatto domenica in tv da Lucia Annunziata, che «per la crescita non c’è un’ideona». Giusto. Bastano e avanzano buone idee. Idee, cioè, concretamente percorribili e innovative.

Il nuovo articolo 18

Il nuovo articolo 18

Il governo annuncia i dettagli dell'accordo con le parti sociali, ma la CGIL è contraria: giovedì un altro incontro su "altri temi", mentre per l'articolo 18 "la questione è chiusa"

La partita sulla cassa integrazione

La partita sulla cassa integrazione

Che cos'è, come funziona e di quale proposta di modifica hanno discusso, senza andare molto lontano, governo, Confindustria e sindacati

Una separazione dannosa

La FIAT ha delle ragioni ma questo non era il momento di lasciare Confindustria, scrive Dario Di Vico

Fate come Pisapia

Che bello sarebbe se il vento forte e impetuoso del cambiamento impresso alla politica da Giuliano Pisapia a Milano cominciasse a soffiare anche sull’economia: mitezza, trasparenza, partecipazione, inclusione sociale, tanto per ricordare alcune delle straordinarie peculiarità dell’azione e dello stile

Perché Confindustria dovrebbe fare autocritica

Manco hanno cominciato e il tasso di retorica è già a livelli di guardia. Poiché andranno avanti per parecchio tempo, almeno fino a novembre, forse sarebbe il caso che le celebrazioni per il centenario della nascita di Confindustria, avvenuta il