amanda knox

A cosa serve un processo

Con la sentenza di assoluzione di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, diversi titolisti di giornali e commentatori da corsivo hanno recuperato il rituale formulario dedicato a “non è stata ottenuta giustizia” [Continua]

La foto di Amanda Knox pubblicata su Twitter: «Siamo innocenti»

La foto di Amanda Knox pubblicata su Twitter: «Siamo innocenti»

Amanda Knox, la ragazza statunitense condannata in appello per l’omicidio di una studentessa inglese a Perugia, Meredith Kercher, al centro di uno dei casi di cronaca più seguiti internazionalmente negli ultimi anni, ha pubblicato su Twitter questa fotografia. Knox era stata

Colpevoli, innocenti, colpevoli…

Amanda Knox e Raffaele Sollecito erano i colpevoli perfetti. Lo erano fin dal 6 novembre 2007, quando vennero arrestati e divennero subito "i fidanzatini diabolici" [Continua]

Knox e Sollecito condannati, stavolta

Knox e Sollecito condannati, stavolta

A 28 e 25 anni, nel processo di appello per la morte di Meredith Kercher, che è stato ripetuto dopo l’annullamento del 2013: adesso si tornerà in Cassazione

«L’ordinamento non tollera la condanna dell’innocente»

La Corte d’assise d’appello di Perugia ha depositato giovedì sera le motivazioni dell’assoluzione di Amanda Knox e Raffaele Sollecito per l’omicidio di Meredith Kercher, spiegando tra le altre cose che «L’ordinamento, se tollera l’assoluzione del colpevole, non tollera la condanna

Il fallimento del processo penale

Perugia, 3 ottobre. Dopo 4 anni di misura cautelare in carcere, Raffaele Sollecito e Amanda Knox sono stati prosciolti dalla corte d’Assise d’appello di Perugia dall’accusa di omicidio della studentessa Meredith Kercher, avvenuto nella notte del 1 novembre 2007. Sollecito

Guido Ruotolo della Stampa: «Che tristezza Perugia»

Il giornalista della Stampa Guido Ruotolo, che lunedì sera era a Perugia per la sentenza del processo contro Amanda Knox e Raffaele Sollecito, racconta della meraviglia dei colleghi stranieri per i cori e le folle che protestavano contro le assoluzioni,