• Italia
  • martedì 23 Novembre 2021

Rudy Guede è stato scarcerato dopo 14 anni di prigione

Martedì il magistrato di sorveglianza di Viterbo ha ordinato la liberazione anticipata di Rudy Guede, cittadino ivoriano e unico condannato per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, avvenuto l’1 novembre del 2007 a Perugia. Guede era stato condannato per concorso in omicidio con rito abbreviato a 16 anni di carcere, quasi tutti spesi nel carcere di Viterbo.

Il fine pena di Guede era previsto per il 4 gennaio del 2022: Fabrizio Ballarini, l’avvocato di Guede, ha detto che il magistrato di sorveglianza di Viterbo ha anticipato la sua liberazione in base all’articolo 54 dell’ordinamento penitenziario, che dispone la liberazione anticipata quando il detenuto partecipi attivamente all’opera di rieducazione prevista dalla pena.

Guede si era laureato in carcere. In virtù della sua buona condotta, a fine settembre del 2019 il Tribunale di Roma aveva deciso di dargli la semilibertà, permettendogli di collaborare con il Centro studi criminologici di Viterbo per alcune ore al giorno, rientrando in carcere la sera. Da meno di un anno era affidato ai servizi sociali, e faceva quotidianamente attività di volontariato.

– Leggi anche: La nuova vita di Amanda Knox

Rudy Guede nel 2016 (AP Photo/Gregorio Borgia, File)