razza

La prima delle leggi razziali fasciste

La prima delle leggi razziali fasciste

Ottant'anni fa un decreto deciso da Benito Mussolini e dal re ordinò l’esclusione delle persone ebree da scuole e università, perché «non appartengono alla razza italiana»