julian assange

Non è stata la Svezia

Secondo il Guardian era falso che alla liberazione di Assange si fossero opposte le autorità svedesi: sono stati quelli di Londra.

Esprimi un desiderio

Esprimi un desiderio

Ci sono una stella cadente e un mondo di gente che spera nelle migliori immagini delle ultime 24 ore

Assange, “Rockstar dell’anno”

La “Rockstar dell’anno” eletta da Rolling Stone Italia — dopo Roberto Saviano nel 2008 e Silvio Berlusconi nel 2009 — è Julian Assange. La nomina vale per quel che vale, ma è sicuramente sintomatica della popolarità crescente del fenomeno Wikileaks,

Impressioni di Assange

Philip Dorling, un giornalista australiano, ha scritto sul Sydney Morning Herald di essere stato ricevuto da Julian Assange in un suo “quartier generale” fuori Londra poco prima della pubblicazione dei documenti del “cablegate”. L’articolo di Dorling è lungo ma –

Come sta Julian Assange

Come sta Julian Assange

Bene, dicono i suoi avvocati: si è fatto trasferire in isolamento per stare più tranquillo e presto potrebbe avere un pc

Il relatore dell’ONU sulla libertà d’espressione difende Assange

Il relatore speciale dell’ONU sulla libertà d’espressione Frank La Rue ha detto oggi ad ABC che Assange non dovrebbe essere perseguito legalmente dagli Stati Uniti. Secondo La Rue, se il fondatore di Wikileaks venisse condannato diventerebbe «un martire della libertà

La Russia candida Assange al premio Nobel per la pace

In una mossa che, scrive il Guardian, sembra orientata più a punzecchiare gli Stati Uniti che altro, il Cremlino ha diffuso alle agenzie di stampa russe una dichiarazione in cui ipotizza la possibilità di “candidare Julian Assange al Nobel per

Non nominare Wikileaks invano

Non nominare Wikileaks invano

Il Dipartimento di Stato americano avverte gli studenti della Columbia University: non parlate dei cables o la vostra carriera diplomatica potrebbe finire male

Amazon si disfa di Wikileaks

Amazon si disfa di Wikileaks

Su pressione del senato americano ha messo fuori servizio i server che ospitavano i documenti del "cablegate"

Assange: «Potremmo far fallire una o due banche»

Intervistato da Forbes, il fondatore di Wikileaks Julian Assange parla dei prossimi obiettivi dell’organizzazione, che pare si concentreranno sul settore privato. «Potremmo far fallire una o due banche»