• Mondo
  • venerdì 4 marzo 2011

Dieci stupidaggini antisemite

Assange, Galliano, Charlie Sheen solo negli ultimi giorni: come mai certe celebrities a un certo punto se la prendono con gli ebrei?

Non sappiamo voi, ma a noi del Post non capita di sentire persone al bar, o in posta, o sul tram dire all’improvviso delle cose offensive o cretine contro gli ebrei: eppure di cose cretine e offensive se ne sentono. E invece, ciclicamente, veniamo a sapere che persone famose e importanti decidono di sfogarsi in frasi antisemite: c’è un antisemitismo dei vip? Eccone una serie.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.