• Mondo
  • mercoledì 2 Novembre 2011

Julian Assange ha perso il ricorso

L'Alta Corte di Londra ha confermato l'estradizione in Svezia decisa a febbraio

11,04. Gli avvocati di Assange hanno annunciato che faranno ricorso alla Corte Suprema.

10,54. La sentenza prevede che Assange possa essere consegnato alle autorità svedesi entro dieci giorni, ma secondo il Guardian una data possibile del suo arrivo effettivo in Svezia potrebbe essere intorno al 26 novembre. Ma può presentare ricorso alla Corte Suprema entro due settimane, e se venisse accettato – implicando che la questione investe ragioni più generali – la pena sarebbe sospesa fino a un’udienza, non prima dell’anno prossimo.

Aggiornamento 10,48. La Corte ha bocciato il ricorso di Assange.

*****

Julian Assange è arrivato stamattina all’Alta Corte di Londra per partecipare alla seduta durante la quale sarà presa una decisione sulla richiesta di estradizione presentata dalla Svezia, dove Assange è accusato di violenza sessuale. Una prima sentenza a febbraio aveva accettato la richiesta e oggi due nuovi giudici valuteranno il ricorso e decideranno se confermare o annullare quella sentenza.

Assange si trova agli arresti domiciliari in una casa fuori Londra da ormai quasi un anno e i suoi avvocati protestano contro questa misura in assenza di un’accusa formulata in Gran Bretagna nei suoi confronti. Assange e i suoi avvocati sostengono che le pressioni per la sua estradizione sono di natura politica e hanno a che fare con i documenti riservati sui governi mondiali diffusi su internet da Wikileaks, l’organizzazione da lui fondata.