djokovic

Il tennista Novak Djokovic è risultato positivo al coronavirus

Il tennista Novak Djokovic è risultato positivo al coronavirus

Il tennista serbo Novak Djokovic è risultato positivo al coronavirus. Lo ha annunciato lui stesso con un comunicato sul suo sito, dicendo che anche sua moglie Jelena è risultata positiva. La notizia della positività di Djokovic, che ha 33 anni

Le semifinali di Wimbledon

Le semifinali di Wimbledon

Il più prestigioso torneo di tennis al mondo sta per finire: le foto più belle di questi giorni

La terra è sempre più blu

A Madrid si gioca uno dei tornei principali della stagione che tuttavia non ha una storia particolare. Fino a qualche anno fa si disputava a novembre sul sintetico coperto, dal 2009 è diventato un evento di maggio sulla terra rossa.

Fognini e l’arte di vendere scarpe

Passereste quasi sei mesi a cercare di vendere una scarpa da tennis per circa 20€? Quando l’anno scorso Fernando Gonzalez si ritirò contro Fognini nel secondo match dei playoff di Davis, Fabio celebrò il 2 a 0 gettando parte del

La leggenda e la falena

La leggenda e la falena

Pare incredibile come la bruttezza possa diventare così emozionante come accade nel tennis. Ci sono volute quasi cinque ore di miniera perchè Novak Djokovic avesse la meglio su Andy Murray nella seconda semifinale degli Australian Open. Cinque ore di gioco

E l’inverno mi manchi

Gennaio è un mese infernale per chi segue il tennis che, da perfetto sport lucertola, va dove splende il sole.  La transumanza australiana dei professionisti crea un mese di corto circuito per chi rimane in Europa, costretto a puntare la sveglia a

Djokovic da Fiorello: 10 minuti di noia

Lunedì sera il numero 1 del mondo Djokovic si è presentato da Fiorello nella prima puntata della trasmissione #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend. Di colpo il 2011 si è trasformato negli anni ’80, Fiorello ha assunto le sembianze di Pippo Baudo e Djokovic quelle di

Il padrone del tennis

Nell’anno del signore Duemila&Djokovic c’è un giocatore che ha deciso di essere il padrone del tennis. Un po’ come quando si andava al campetto da piccoli e c’era sempre uno che il pallone lo portava lui e decideva chi faceva

Gli ultras serbi e la Davis

Sarà che da italiano si deve essere sentito coinvolto, sarà che i serbi si portano dietro una pessima reputazione in tema di tifoserie sportive, rimane comunque il sospetto che qualche sospiro di rassegnazione sia scappato a Francesco Ricci Bitti, presidente