Novak Djokovic (GREG WOOD/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 31 gennaio 2016

Novak Djokovic ha vinto gli Australian Open

Ha battuto per 3 set a 0 lo scozzese Andy Murray, vincendo così l'undicesimo Slam della sua carriera

Novak Djokovic (GREG WOOD/AFP/Getty Images)

Il tennista 28enne serbo Novak Djokovic ha vinto gli Australian Open, il primo dei quattro tornei principali della stagione tennistica professionistica – chiamati anche Slam – battendo per 3 set a 0 lo scozzese Andy Murray (6-0, 7-5, 7-6). Quello di oggi è l’undicesimo Slam vinto da Djokovic in carriera, e il sesto Australian Open. Djokovic ha vinto il primo set molto agilmente, mentre il secondo e il terzo sono stati più combattuti (il terzo è finito al tie-break). Nella sua carriera Murray è arrivato in finale dell’Australian Open cinque volte, senza riuscire mai a vincere .

Djokovic è attualmente considerato il più forte tennista in circolazione: dall’estate del 2014 è il numero 1 nel ranking ATP – la classifica costantemente aggiornata dei migliori tennisti al mondo – e nella stagione 2015 ha vinto gli Australian Open, Wimbledon e gli US Open, mancando il Grande Slam, cioè la vittoria dei quattro tornei principali solo a causa della sconfitta nella finale del Roland Garros contro lo svizzero Stan Wawrinka.

Insieme agli US Open, gli Australian Open sono l’altro torneo del Grande Slam giocato sul cemento, una superficie dove la palla scorre molto più rapidamente e in modo più regolare, senza rimbalzi imprevisti. Gli Australian Open si giocano a Melbourne e sono considerati un torneo particolarmente duro per via delle alte temperature e dell’imprevedibilità delle condizioni atmosferiche. Anche l’edizione del 2015 era stata vinta da Novak Djokovic, mentre la finale del torneo femminile del 2016 si è già giocata ed è stata vinta dalla tennista tedesca Angelique Kerber, che ha battuto in finale la favorita Serena Williams.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.