MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images

Stan Wawrinka si ritiene forte ma non fortissimo

Lo ha detto lui stesso dopo la vittoria del Roland Garros, spiegando di non voler essere paragonato ai "grandi quattro": Federer, Djokovic, Nadal e Murray

MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images

Il tennista svizzero Stan Wawrinka ha vinto ieri il Roland Garros, uno dei quattro tornei di tennis più importanti al mondo insieme agli altri tre del cosiddetto Grande Slam, battendo in finale il tennista numero uno al mondo Novak Djokovic. Parlando della sua vittoria, della sua carriera e dei paragoni che circolano tra lui e i tennisti più forti del momento – i cosiddetti “big four”: Djokovic, Nadal, Murray e Federer – Wawrinka ha detto:

Non sono forte come i “big four”, ma sono abbastanza forte da poter vincere qualche torneo importante. Non ho ancora trovato il modo di giocare al mio meglio in ogni torneo, ma sono soddisfatto della carriera che ho avuto. Non sono forte come loro, ma sono forte abbastanza per vincere due tornei del Grande Slam. Posso batterli in una partita, una semifinale o una finale. Ma i “big four” resteranno sempre i “big four”. Non voglio essere paragonato a loro. Voglio fare progressi e continuare a migliorare. E li voglio battere.

Wawrinka ha 30 anni e ha avuto per molti anni una carriera da tennista di buon livello, senza mai essere considerato un fenomeno. Negli ultimi due anni il suo livello di gioco è tuttavia molto cresciuto: è sempre stato tra i primi 10 tennisti del ranking ATP – ora è al quarto posto – e quella di ieri è stata la sua seconda vittoria in un torneo del Grande Slam dopo quella agli Australian Open del 2014. Durante il Roland Garros, Wawrinka ha anche battuto il connazionale Roger Federer, da molti considerato uno dei tennisti più forti di sempre.