federer

Stanno per finire gli US Open

Stanno per finire gli US Open

Oggi si giocano le semifinali femminili, domani quelle maschili: e ci sono state già grandi storie e ritorni notevoli

Scusa, come lo batto Federer?

Wimbledon è quasi alla fine. Mancano le partite più importanti. Quelle dei record, dei numeri 1, dei “ho vinto il torneo più importante”. Nell’attesa ecco cosa potreste esservi persi e non era il caso di farlo.

La terra è sempre più blu

A Madrid si gioca uno dei tornei principali della stagione che tuttavia non ha una storia particolare. Fino a qualche anno fa si disputava a novembre sul sintetico coperto, dal 2009 è diventato un evento di maggio sulla terra rossa.

Nadal è più forte del più forte di sempre

Era l’Australia day oggi a Melbourne e ci hanno pensato i fuochi d’artificio a ricordarlo a tutti attorno alle 20 locali, quando Roger Federer e Rafael Nadal sono dovuti tornare negli spogliatoi una decina di minuti in attesa che tornasse

L’uomo che fa parlare i tennisti

Ciò che sappiamo del tennis per lo più ci arriva direttamente dalle labbra dei protagonisti. In ogni torneo, dopo ogni partita, giocatori e giocatrici incontrano la stampa. Dapprima si chiacchera in inglese per una decina di minuti e poi ciascuno

Federer come esperienza religiosa

Nel giugno 2006, tra le 40.000 persone che quotidianamente si recarono a Wimbledon, ci fu anche David Foster Wallace in qualità di inviato di “Play”, supplemento sportivo del New York Times. L’articolo/saggio, incentrato sui gesti di Roger Federer e sulla