Rosario Marcianò

Complotti

Da quando l’ho saputo ho smesso di dormire. Per settimane. Sì, commissario. Settimane. So che può sembrare eccessivo ma la rabbia che provavo, non mi abbandonava mai. Mi faceva tremare nel letto. Guardavo il mio bambino, lo aiutavo a vestirsi