Gordon Brown

Il Regno Unito spiò gli ospiti del G20

Il Regno Unito spiò gli ospiti del G20

Email e messaggi intercettati, finti Internet point: lo scrive il Guardian grazie a nuovi documenti di Snowden (e oggi inizia il G8 in Irlanda del Nord)

David Miliband si è dimesso

David Miliband si è dimesso

Il fratello (e rivale) del capo del Labour britannico lascia il Parlamento e va a dirigere un'organizzazione umanitaria (per il bene di tutti, dice)

Quando vinse Tony Blair

Quando vinse Tony Blair

Il ruolo, le qualità e i limiti della leadership di Tony Blair sul partito laburista e sul governo britannico, ora che se ne parla di nuovo, in un capitolo della biografia di Andrea Romano

Un altro brutto giorno per Murdoch

Un altro brutto giorno per Murdoch

Si parla addirittura di una vendita dei giornali britannici, e intanto lui non andrà all'audizione della commissione parlamentare

Oggi è il Budget Day

Oggi è il Budget Day

Nel Regno Unito il ministro dell'Economia presenta la Finanziaria, con un rito complesso e cerimonioso

David Cameron, 43 anni

David Cameron, 43 anni

David Cameron è il nuovo primo ministro britannico, il più giovane dal 1812. E alla fine - forse - ha vinto pure Clegg

All'ora del tè

All’ora del tè

La diretta delle tre ore che hanno cambiato la Gran Bretagna, dalle dimissioni di Brown al discorso di Cameron

Chi si prende il Labour?

Chi si prende il Labour?

Chi sono i politici britannici che si contenderanno la guida del partito di Gordon Brown

Rewind (reuàind!)

Rewind (reuàind!)

Dopo una giornata di promesse, niente accordo tra Cameron e Clegg, che ora apre al Labour. Brown pronto a farsi da parte

"Diamogli corda"

“Diamogli corda”

Brown a Cameron e Clegg: fate questa coalizione, se ci riuscite. Ma i conservatori sembrano orientati verso un governo di minoranza

La notte inglese

La notte inglese

I conservatori sono il partito più votato, male Labour e Libdem. Ma Cameron avrà i numeri per governare da solo?

Tomorrow

Tomorrow

Tutto quello che dovete sapere sulle elezioni di domani in Gran Bretagna

Chi sta con chi

Chi sta con chi

Il Guardian fa il conto degli endorsement dei quotidiani britannici, in vista delle elezioni del 6 maggio