euro

Eurozona, inflazione stabile all'1,6% a luglio, -0,5% su mese

Eurozona, inflazione stabile all’1,6% a luglio, -0,5% su mese

Bruxelles (Belgio), 16 ago. (LaPresse) – L’inflazione annua nell’eurozona è rimasta stabile all’1,6% a luglio, lo stesso livello di aumento dei prezzi registrato a giugno. Lo rileva Eurostat, confermando la stima preliminare. Su base mensile l’inflazione nell’area della moneta unica

Cosa succede in Portogallo?

Cosa succede in Portogallo?

Si sono dimessi due ministri in tre giorni, contro l'austerità: la sopravvivenza del governo è in mano all'alleato principale del partito di maggioranza

I ponti degli euro

I ponti degli euro

Le architetture disegnate sulle banconote in realtà non esistono: un designer allora ne ha progettate e costruite alcune, in Olanda

"I sonnambuli"

“I sonnambuli”

L'articolo di copertina dell'Economist di questa settimana dice che i leader europei fanno male a pensare che il peggio sia passato

Trovato l'accordo sulla Grecia

Trovato l’accordo sulla Grecia

I paesi dell'euro e il Fondo Monetario Internazionale hanno sbloccato il pagamento di altri 44,6 miliardi di euro per evitare il fallimento del paese

Mario Draghi e chi ha votato contro

Mario Draghi, il presidente della Banca Centrale Europea (BCE), ha annunciato oggi pomeriggio il piano di acquisti illimitati sul mercato secondario dei titoli di stato a breve scadenza, quelli da uno a tre anni, per abbassare lo spread per i

30 miliardi per la Spagna, intanto

30 miliardi per la Spagna, intanto

E anche un anno in più per ridurre il rapporto tra deficit e PIL, oltre alla conferma del cosiddetto "scudo anti-spread": che cosa ha deciso l'Eurogruppo

Secondo Bersani chi vuole tornare alla lira è pazzo

Questa mattina Agorà ha riproposto la dichiarazione di Pier Luigi Bersani al Tg3 riguardo un possibile ritorno alla lira, eventualità a cui in questi giorni aveva fatto riferimento Silvio Berlusconi. «Chi dice torniamo alla lira e usciamo dall’euro è un

5 modi per fare a meno dell'euro

5 modi per fare a meno dell’euro

Un politico conservatore britannico ha messo in palio 250.000 sterline per chi propone il piano migliore per gestire la fine della moneta unica: le idee finaliste