francesco guccini

Direttamente da Collisioni 2014 – Prima Parte

Barolo astemia. Sembra una bestemmia. Sarà che sto invecchiando o, e preferisco pensarla così, che tutto dopo un po’ annoia e per provare nuove emozioni finisce che uno decide di andare a Collisioni senza toccare neppure un goccio di vino.

Guccini e la malinconia

Non la vedi, non la tocchi oggi la malinconia? Non lasciamo che trabocchi: vieni, andiamo, andiamo via Autogrill, di Francesco Guccini, tratta dal disco Guccini del 1983.

L’Emilia di Guccini

«Emilia di facce, di grida, di mani, sarà un grande piacere vedere in futuro da un mondo lontano quaggiù sulla Terra una macchia di verde e sentire il mio cuore che batte più piano e là dentro si perde» (Francesco

Guccini e le piogge d’Aprile

Ma dove sono andate quelle piogge d’aprile? Io qui le aspetto come uno schiaffo improvviso Come un gesto, un urlo o un umore sottile Fino ad esserne intriso Io chiedo che cadano ancora sul mio orizzonte Angusto e avaro di

Bastardo posto

È stata una bella festa. Un buon concerto. Una serata speciale per un sacco di gente (per esempio per mio figlio, dodici anni e il suo primo concerto live). E naturalmente, nonostante l’allergia del festeggiato agli eventi, è stato un