• cit
  • mercoledì 30 Maggio 2012

L’Emilia di Guccini

«Emilia di facce, di grida, di mani,
sarà un grande piacere
vedere in futuro da un mondo lontano
quaggiù sulla Terra una macchia di verde
e sentire il mio cuore che batte più piano
e là dentro si perde»

(Francesco Guccini, Emilia, Quello che non…, 1990)