campagna pubblicitaria

La faccia "media" di sei città, ottenuta con un algoritmo

La faccia “media” di sei città, ottenuta con un algoritmo

Le modelle che compaiono nell’ultima campagna di Benetton non esistono. La campagna, che si chiama “The Face of The City” (il volto della città), aveva l’obiettivo di creare il “viso ideale”, la faccia media che rappresentasse l’identità di sei capitali della moda nel mondo: Tokyo, New York, Milano, Berlino, Parigi e Londra. I volti sono stati costruiti digitalmente, attraverso un algoritmo che ha combinato le facce di centinaia di donne. Per costruire il volto di ognuna delle città, Benetton ne ha analizzato i dati demografici: metà della popolazione di New York, ad esempio, è composta da persone nere o di origine latinoamericana. A Milano, invece, le più numerose comunità straniere sono quelle dei filippini e degli egiziani. I visi delle donne della campagna di Benetton, anche se risultano comunque “belli” in modo standard, tengono conto della composizione della popolazione delle città e delle caratteristiche fisionomiche che devono essere rappresentate per ottenere un ritratto inclusivo.

Apple e gli adesivi

Apple e gli adesivi

Apple ha diffuso un nuovo spot pubblicitario di MacBook Air in cui mostra diversi adesivi con cui modificare il logo della mela, per raccontare il modo in cui i proprietari personalizzano il proprio computer.

Fallo per la Danimarca

Fallo per la Danimarca

L’agenzia di viaggi danese Spies Rejser ha indetto un concorso in cui si impegna a fornire per tre anni prodotti per bambini alla prima coppia che potrà dimostrare di aver concepito un figlio durante una vacanza organizzata da loro.

A misura di bambino

A misura di bambino

Tra l’11 e il 17 dicembre IKEA ha montato alla stazione Gare de Lyon di Parigi un appartamento arredato con mobili molto grandi, per fare in modo che gli adulti potessero vivere per qualche minuto nei panni nei bambini (o meglio, nelle loro proporzioni rispetto all’arredamento)

Schiaccia il pulsante per aggiungere dramma, parte 2

Schiaccia il pulsante per aggiungere dramma, parte 2

Lo scorso anno l'emittente televisiva Turner Benelux, per promuovere un suo canale tematico in Belgio, aveva montato un pulsante con l'insegna "Push to add drama" in una piazza solitamente molto tranquilla. Il video ha avuto molto successo, quindi hanno deciso di replicare l'esperimento per il lancio in Olanda. (Questa volta sembra un po' meno vero, però).

Come usare al meglio i soldi di Nike

Come usare al meglio i soldi di Nike

Per la sua nuova campagna “Life is a sport, make it count”, Nike ha commissionato un video promozionale al filmmaker Casey Neistat. Nestat però ha avuto un’idea diversa: Invece di girare il loro film ho speso l’intero budget viaggiando per

La storia con i se

La nuova campagna del settimanale francese Courrier International si prende delle libertà anche con l'11 settembre

Per un pianeta intelligente

Per un pianeta intelligente

La campagna Smarter Planet di IBM, ispirata alla storica grafica di Paul Rand, ha raccolto grande apprezzamento da parte della critica, ricevendo numerosi premi