ricerca

Conviene farsi male di giorno

Conviene farsi male di giorno

Sapevate che le ferite procurate di giorno guariscono più in fretta di quelle che ci facciamo di notte? Le ferite procurate di giorno guariscono più in fretta

Ossessionati dalle citazioni

Ossessionati dalle citazioni

L'unica differenza di fondo tra una chiacchiera da bar e un lavoro accademico sta nelle citazioni: i brani tra virgolette, le note a pie' di pagina, la bibliografia [Continua]

Le cose belle della ricerca

Le polemiche di queste settimane sulla ricerca degli italiani e sugli ERC Grant, i competitivi finanziamenti europei per i progetti scientifici di studiosi giovani ma già sperimentati [Continua]

AAA Lavoro serio cercasi

Ricercatore (a tempo determinato) in prestigioso centro di ricerca estero e professore (a contratto) in università italiana [Continua]

Un piccolo paradosso Anvur sui valutatori della ricerca accademica

Come sa chiunque si occupi di ricerca accademica, l’Anvur (Agenzia Nazionale di Valutazione dell’Università e della Ricerca) ha da poco reso noti i risultati della valutazione dei “prodotti” della ricerca, cioè la valutazione del livello scientifico di articoli, monografie, pubblicazioni,

La lunga marcia verso i primi gemelli [Pillole]

La caccia via Polymath alla riduzione della differenza minima raggiunta da infinite coppie di numeri primi (ne parlavo (qui e poi qui) continua imperterrita, e quasi ogni giorno il limite si riduce. Alle 13:30 di oggi il limite sembra essersi

matematica collaborativa [Pillole]

Tre settimane fa vi ho raccontato di come Zhang Yitang abbia dimostrato che i numeri primi non solo sono infiniti ma se ne può sempre trovare di relativamente vicini tra loro: il “relativamente” significava che ci sono infinite coppie di

La scienza, le elezioni americane e noi

L’ultimo numero di Scientific American ha un editoriale dal titolo che dice già tutto: “I futuri posti di lavoro dipendono da un’economia basata sulla scienza”. Messaggio molto semplice, ribadito in modo ancora più diretto nelle prime righe dell’articolo: “metà della

Un lusso o una necessità?

Nei periodi di ristrettezze economiche, bisogna continuare a investire nella ricerca scientifica, nella conoscenza, nella formazione? Per me la risposta è scontata: ovviamente sì. Ma conosco tante persone che, spesso in assoluta buona fede, sembrano fare un altro ragionamento. Queste

Non è un post sui cervelli in fuga

C’è un tipo di emigrazione italiana all’estero che non è ancora stata messa bene a fuoco. Anzi spesso se ne ha una percezione distorta. La si vede o con le lenti del passato (come se chi se ne va fosse

I finanziamenti ai libri di ricerca

Ci sono alcune case editrici scientifiche internazionali (mi riferisco ai settori umanistici) che hanno fatto una scelta di mercato particolare: pubblicano solo libri di altissima specializzazione e scritti secondo le strette regole d’arte scientifica (che a volta vengono fatte coincidere

Il mito della ricerca applicata

Agli scienziati, l’idea che quello che fanno debba servire a qualcosa che non sia la ricerca di conoscenza non sembra passare per la testa. Si potrebbe mettere insieme una corposa antologia delle motivazioni che hanno spinto i più grandi scienziati di