politica delle reti

Casaleggio e la luna

Casaleggio e la luna

Sarebbe interessante che Teresa Bellanova e Dario Franceschini spiegassero come mai hanno bloccato ieri in Consiglio dei ministri il Piano 2025 del Ministro dell’Innovazione Paola Pisano [Continua]

Oltre le cretinate

Oltre le cretinate

Ieri sono stato criticato per aver scritto in maniera un po’ sbrigativa che la proposta di vietare l’anonimato in rete era una sonora cretinata [Continua]

Per una Repubblica digitale

Per una Repubblica digitale

Ho scritto molto di divario digitale negli ultimi vent’anni.  Per un po’ di tempo ho creduto – stupidamente – che la distanza [Continua]

Il Sistema Operativo che non funziona

Sono due i tratti maggiormente riconoscibili dell’approccio della politica italiana al digitale: l’incompetenza e il gigantismo [Continua]

Tre punti per il mio voto

Si avvicinano le elezioni politiche, la discussione programmatica sulla trasformazione digitale del Paese mi pare sia ancora a zero. Molte domande restano quindi inevase. Le prime che mi vengono in mente sono: esiste una connotazione politica che identifichi i temi

Politica delle reti per principianti

È quella politica che in Italia negli ultimi vent’anni (da quando la rete ha un valore) nessuno ha mai fatto. La percezione di quel valore è mancata. [Continua]

Etologia degli operatori telefonici

Esiste una cosa oscura ai più che prende il nome di “politica delle reti”. È quel complesso di discussioni, scelte e considerazioni che stanno a margine di buona parte dello sviluppo tecnologico del Paese. Nonostante ormai decennali ritardi il tema