• Italia
  • lunedì 18 Agosto 2014

Cosa vi siete persi

Riassunto delle notizie della settimana scorsa, in ordine, per chi torna oggi dalle vacanze

Siccome ci è nota e familiare la sensazione di smarrimento di quando si torna dal quieto isolamento delle vacanze e si cerca di rimettersi in pari col resto del mondo, notizie comprese, abbiamo preparato questa lista per chi è stato in giro nella settimana di Ferragosto e torna oggi alla città, al lavoro, a studiare. Che cosa vi siete persi questa settimana: le notizie ma anche semplicemente cose di cui si è discusso. Coi link per approfondire quello che vi interessa di più. Prego.

Iraq e Stato Islamico
Il primo ministro dell’Iraq, Nuri al-Maliki, ha ritirato la sua candidatura per formare un nuovo governo esprimendosi in favore di un altro esponente del suo partito, lo sciita Haider al-Abadi. Maliki era primo ministro dal 2006 e sembrava deciso a non mollare il suo incarico: nelle ultime settimane, tuttavia, aveva perso l’appoggio di tutti i suoi ex alleati a causa soprattutto della sua incapacità di gestire la recente avanzata nel nord dell’Iraq dello Stato Islamico, gruppo estremista sunnita prima conosciuto come ISIS.

Si è parlato dello Stato Islamico soprattutto per via dell’assedio degli yazidi, una minoranza religiosa di lingua curda costretta a scappare su una montagna, senza acqua né cibo, pur di non essere massacrata. I bombardamenti statunitensi hanno indebolito lo Stato Islamico nella zona, mentre vari paesi europei – tra cui l’Italia – hanno mandato aiuti umanitari in tutto il Kurdistan, permettendo a buona parte degli yazidi di scappare. Negli ultimi giorni lo Stato Islamico si è comunque reso responsabile di nuovi massacri in Iraq e in Siria. Un giornalista di Vice ha passato tre settimane con lo Stato Islamico e ha fatto dei video.

Russia vs. Ucraina
Tra Russia e Ucraina le cose continuano ad andare male. Giovedì 14 agosto due giornalisti britannici hanno visto mezzi militari russi entrare in territorio ucraino. Il presidente ucraino ha detto di aver fatto distruggere gran parte di questi mezzi, la Russia ha negato che sue truppe si trovassero oltre confine. La Russia ha mandato in Ucraina un “convoglio umanitario”, che intanto è arrivato vicino a un posto di confine controllato dai ribelli filo-russi. Il governo ucraino ha negato di aver dato il suo permesso al convoglio. Gli ispettori della Croce Rossa hanno detto di non avere ancora abbastanza informazioni sul suo contenuto. Ci sono ancora dei dubbi su cosa effettivamente il convoglio contenga e quali siano i suoi scopi. Si teme che sia l’ennesima provocazione della Russia nei confronti dell’Ucraina. Il capo della NATO qualche giorno fa ha detto di considerare “molto probabile” una nuova invasione russa in Ucraina.

Ebola
Un centro di isolamento per persone malate di ebola a Monrovia, la capitale della Liberia, è stato assaltato e saccheggiato da diverse centinaia di persone. Almeno 17 persone che si trovavano all’interno del centro per essere monitorate sono fuggite; alcuni materassi intrisi di sangue sono stati rubati. La folla che ha assaltato la clinica era composta principalmente da ragazzi piuttosto giovani armati di mazze. Molti di loro gridavano che non esiste alcuna epidemia di ebola e che si tratta di una frode messa in piedi dal presidente del paese. Invece è la peggiore epidemia di ebola della storia, che ha già ucciso oltre 1.000 persone. Qui ci sono un po’ di foto della vita in questi giorni a Monrovia.

Robin Williams
È morto Robin Williams, popolarissimo attore statunitense. Aveva 63 anni e si è ucciso; era depresso e soffriva dei primi sintomi del morbo di Parkinson. Qui ci sono nove bei film con lui, se ora che siete tornati a casa dalle vacanza volete recuperarne qualcuno. La morte di Williams ha fatto discutere anche di come i giornali dovrebbero occuparsi dei casi di suicidio che riguardano persone famose.

Gaza, Israele, Hamas
È ancora in corso la tregua tra Israele e Hamas, ma finora i colloqui indiretti del Cairo non hanno portato a niente. La tregua finirà oggi a mezzanotte ma potrebbe essere ulteriormente allungata. Mercoledì 13 agosto un giornalista italiano, Simone Camilli, è morto nella Striscia di Gaza a causa dello scoppio di una bomba inesplosa che alcuni artificieri palestinesi stavano cercando di disinnescare. Camilli aveva 35 anni e lavorava per Associated Press.

Altre notizie, in ordine sparso e in breve:

– Carlo Tavecchio, il controverso presidente della Lega Nazionale Dilettanti (quello della frase sulle banane), è stato eletto presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. E ha scelto Antonio Conte, l’ex allenatore della Juventus, come nuovo allenatore della Nazionale italiana maschile di calcio.

– In Giappone nel secondo trimestre del 2014 il PIL è sceso del 6,8 per cento: non è una sorpresa ma preoccupa e fa discutere ancora della cosiddetta “Abenomics”.

– Anche la Germania non cresce più: il PIL dell’economia più robusta d’Europa è sceso dello 0,2 per cento nel secondo trimestre.

– È stata rubata la “Madonna con i santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo”, un dipinto di Giovanni Francesco Barbieri, soprannominanto il Guercino, un pittore emiliano dell’inizio del XVII secolo. La tela era esposta a Modena, nella chiesa di San Vincenzo, nel centro della città.

– È in corso una notevolissima eruzione dell’Etna (e anche dello Stromboli).

– La mattina dell’11 agosto è finita l’occupazione del Teatro Valle, a Roma.

– Una scienziata iraniana, Maryam Mirzakhani, 37 anni, ha vinto una medaglia Fields: è un premio per la matematica equiparabile al Nobel e non era mai stato vinto da una donna.

– La nuotatrice italiana Martina Grimaldi ha vinto l’oro nella 25km fondo agli Europei di nuoto. Vincenzo Mangiacapre e Valentino Manfredonia hanno vinto la medaglia d’oro agli Europei di boxe di Sofia (Bulgaria), nelle categorie rispettivamente dei 64 e 81 chilogrammi. Agli Europei di atletica Libania Grenot ha vinto l’oro nei 400 metri, Valeria Straneo ha vinto l’argento nella maratona femminile, Daniele Meucci ha vinto l’oro nella maratona maschile.

– Rick Perry, il governatore del Texas nonché uno dei repubblicani più importanti e fino a oggi probabile candidato alle primarie per la presidenza degli Stati Uniti, è stato incriminato per abuso di potere.

– Il Papa è stato in Corea del Sud. Con un sacco di altra gente.

– 85 persone rapite da Boko Haram, il gruppo armato di terroristi islamici attivo in Nigeria, sono state liberate.

– L’aereo privato sul quale viaggiava Eduardo Campos, uno dei candidati alle prossime elezioni presidenziali in Brasile, è precipitato sulla città di Santos. Campos è morto nell’incidente. La scatola nera non ha registrato niente.

– È morta anche Lauren Bacall, che aveva 89 anni ed era una delle più leggendarie attrici di Hollywood. Qui ci sono un po’ di sue foto bellissime, e qui invece il racconto del suo personaggio più memorabile.

– Dieci anni dopo, delle Olimpiadi di Atene del 2004 rimangono soprattutto un mucchio di strutture sportive abbandonate e in rovina.

– Un politico britannico – Mark Simmonds, sottosegretario agli Esteri – si è dimesso perché, dice, il suo stipendio è troppo basso per vivere a Londra con la sua famiglia.

– Tre giorni di alluvioni e frane in Nepal occidentale hanno provocato la morte di almeno 54 persone, e altre 142 risultano disperse.

– C’è il primo teaser trailer di Better Call Saul, lo spin-off di Breaking Bad.

– È iniziata la Premier League, il campionato di calcio inglese, probabilmente il più equilibrato e divertente al mondo.

– Sono in corso le Olimpiadi degli Scacchi e sono morti due scacchisti: non è la prima volta che succedono episodi simili in tornei così impegnativi.

– Una serie di gelate in Turchia – il più grande esportatore di nocciole al mondo – ha danneggiato il raccolto: è un problema soprattutto per chi fa dolci (la Nutella!).

– Perché amiamo ancora le canzoni della nostra adolescenza? Una risposta.

– Che cosa sono questi video con la gente che si tira il ghiaccio addosso? Una risposta.

– Se proprio volete unirvi alle discussioni sul post di politica estera pubblicato da Alessandro Di Battista, deputato del M5S, sul blog di Beppe Grillo, trovate un estratto qui, l’integrale qui e un commento di Davide Maria De Luca qui. Ma siete fuori tempo massimo, lasciate perdere.