Odio in rete

Greta, Vanessa, gli imbecilli e Facebook

Libertà di espressione - lo sappiamo tutti - significa prima di tutto acconsentire all'esistenza di punti di vista e opinioni che a noi sembrano raccapriccianti inconcepibili o anche solo stupidi. [Continua]

Il predellino di Alessandra Moretti

C’è una politica nuova e un po’ superficiale che condiziona le nostre vite. È facile riconoscerla, perché dietro alle usuali espressioni retoriche (i cittadini ci chiedono, la gente è stufa, ecc. ecc.) si occupa molto di se stessa. Non è

Grillo e i commenti d’odio

Credo anch’io, come altri, che l’odio in rete sia uno dei linguaggi comunicativi di Beppe Grillo. Credo che venga da lontano, da una delle molte idee sulla rete che Grillo si porta dietro [Continua]

La rete e gli imbecilli

Oggi in occasione del malore che ha colto PierLuigi Bersani hanno fatto sentire la propria voce on line un numero discretamente rilevante di imbecilli. Nulla di inedito: la quantità di commenti idioti sulla Internet italiana è aumentata in questi anni