leonardo sciascia

Le scuole violente e l'effetto bulldog

Le scuole violente e l’effetto bulldog

Le scuole italiane hanno un sacco di problemi, alcuni strutturali. Tra questi, la maleducazione degli studenti non costituisce una particolare emergenza [Continua]

La crisi dei giornali

“Un tempo i giornali erano ‘letti’ prima che uscissero, letti interamente, in sede di controllo redazionale. Oggi si ha l’impressione che la prima lettura del pezzo giornalistico avvenga quando il giornale è già in edicola. La stessa etica professionale si … Continua a leggere

La scomparsa di Ettore Majorana

La scomparsa di Ettore Majorana

Uno dei più brillanti fisici italiani di sempre sparì esattamente 75 anni fa: ancora oggi circolano molte ipotesi sul suo conto, tra cui un legame col nazismo

Questa però sì

Con la testa lo so, che è troppo facile leggere le cose scritte da certi grandi del passato come se fossero state pensate per una situazione attuale, che la storia del ciclico ripetersi è una mezza scemenza, che ogni caso

I nodi e il pettine

«Tutti i nodi vengono al pettine. Quando c’è il pettine» (Leonardo Sciascia, Nero su nero, 1979)

Come scrivere sul bronzo

«Bisognerebbe, comunque, che gli interessati ne traessero almeno un’immediata lezione: e cioè che i giornali non durano un giorno, che non tutti finiscono nei convogli destinati alla combustione. Anche scrivere su un giornale è, direbbe Orazio, come scrivere sul bronzo.»

Vittorio Feltri sulla mafia

Sul Giornale di oggi, Vittorio Feltri ha scritto un articolo sulla mafia in cui manifesta la propria ignoranza sul tema con discreta sfacciataggine e con sicura sincerità, intitolato “Che barba la mafia. È solo «cosa loro»”. L’ultima volta che ho

Cosa dice Fabio Granata

Cosa dice Fabio Granata

Dall'occhio del ciclone dove si trova, il deputato ritorna con un inciampo sull'espressione di Sciascia - "professionisti dell'antimafia" - e contrattacca "le cricche" nel PdL