il foglio

Il populismo è colpa della casta

Il populismo è colpa della casta

Per alcuni se stiamo dove stiamo è colpa di televisioni, giornali e intellettuali che hanno soffiato sul fuoco dell'anticasta, ma si dimenticano le responsabilità della politica [Continua]

Storie di Vincino

Storie di Vincino

Adriano Sofri racconta sul Foglio belle cose del disegnatore morto martedì, vissute e ascoltate da lui, alla radio

Il Movimento 5 Stelle è fuori legge?

Il Movimento 5 Stelle è fuori legge?

A gennaio il tribunale di Roma dovrà decidere se il contratto sottoscritto da Virginia Raggi e la Casaleggio Associati si può considerare valido o se viola la Costituzione

Berlusconi, un raggio di sole

Berlusconi, un raggio di sole

E altre cose divertenti che Giuliano Ferrara racconta al Foglio per celebrare l’ottantennio dell’ex PresdelCons

L'intervista del Foglio a De Benedetti

L’intervista del Foglio a De Benedetti

Di cui si sarà parlato assai a Capalbio nel weekend: le perfidie su suo fratello, su Della Valle e su Romiti, il tatuaggio e quello che "gli pisciava addosso"

Questa cosa delle fragole

Questa cosa delle fragole

Antonio Pascale spiega perché mangiare la frutta "fuori stagione" è una cosa buona e il "km zero" meno

Ridere di me

Ridere di me

Annalena Benini sulle cose davvero divertenti, per tutti, a riuscirci

L’incredibile finale del Super Bowl

L’incredibile finale del Super Bowl

Mattia Ferraresi racconta sul Foglio la meraviglia di mezza America per come Seattle abbia regalato la vittoria agli impopolari New England Patriots

Lo spleen della sinistra fogliante

Dicono che sia deluso, amareggiato, depresso, incerto sul da farsi. Che non dia più ai suoi le direttive energiche d’una volta, abbia perduto la brillantezza degli anni ruggenti, che non veda vie d’uscita e accarezzi l’idea di mollare. Io non

Catalogo del PD

Catalogo del PD

Claudio Cerasa ha compilato un'enciclopedia sarcastica e verosimile su quello che oggi gira nelle teste di veltroniani, dalemiani, lettiani, prodiani, eccetera

“Ma che volete fare?”

Giuliano Ferrara chiede affettuosamente ai "cazzoni" del centrodestra e al "cazzone in capo" di darsi una mossa