facebook

Altre grandi aziende boicotteranno Facebook

Altre grandi aziende boicotteranno Facebook

Dopo The North Face e Patagonia anche Coca-Cola, Ford e Microsoft, tra le altre, non faranno pubblicità su Facebook a luglio: c'entra una campagna americana per i diritti civili

North Face e Patagonia boicotteranno Facebook

North Face e Patagonia boicotteranno Facebook

I marchi di abbigliamento sportivo North Face e Patagonia da luglio boicotteranno Facebook, ritirando la pubblicità dei loro prodotti dal social network. Le due aziende hanno aderito alla campagna Stop Hate For Profits che combatte contro la diffusione di contenuti razzisti, violenti o

C'è maretta dentro Facebook

C’è maretta dentro Facebook

Diversi dipendenti hanno criticato la decisione di non oscurare i post di Trump sulle proteste contro il razzismo, e ieri c'è stata una specie di sciopero

Internet come laboratorio dell’ingiustizia

Non so se i tempi siano maturi perché i nodi vengano al pettine. Cioè se davvero, come talvolta sembra, si sia oltrepassata la linea oltre la quale Internet diventa un gigantesco suk ingestibile [Continua]

Trump contro i social network

Trump contro i social network

Ha firmato un ordine esecutivo per chiedere di ridurre le protezioni di cui godono, in modo che vengano ritenuti responsabili legalmente dei contenuti pubblicati dagli utenti

Facebook ha comprato Giphy

Facebook ha comprato Giphy

Facebook ha annunciato di aver acquistato Giphy, una delle più popolari piattaforme per creare, cercare e condividere GIF. In un comunicato pubblicato sul blog aziendale, Facebook ha detto che Giphy verrà integrato nel “team di Instagram”, app posseduta sempre da

Serve un colpevole

Il presidente della Federazione Italiana Editori Giornali ha chiesto ad Agcom un provvedimento “esemplare” di sospensione di Telegram [Continua]

Facebook rimuoverà le notizie false sul nuovo coronavirus

Facebook rimuoverà le notizie false sul nuovo coronavirus

Facebook ha annunciato che rimuoverà i contenuti che diffondono false informazioni sul nuovo coronavirus (2019-nCoV), di cui sono stati registrati quasi 10mila casi nel mondo, e che ha già causato 213 morti. Facebook ha detto di aver preso la decisione dopo che giovedì