decadenza berlusconi

Una moscia giornata storica

I senatori forzisti e i loro alleati si sono battuti bene nell’aula di palazzo Madama. Alcuni abissi di volgarità, alcuni interventi di carattere giuridico insidiosi, tanti argomenti noti e stranoti. [Continua]

Berlusconi è all'opposizione

Berlusconi è all’opposizione

Lo hanno annunciato Brunetta e Romani, è la prima volta da oltre cinque anni: e domani si vota la sua decadenza da senatore

Il testo del Quirinale sulla grazia a Berlusconi

Il testo del Quirinale sulla grazia a Berlusconi

«Non solo non si sono create le condizioni per un eventuale intervento, ma si sono ora manifestati giudizi e propositi di estrema gravità, privi di ogni misura nei contenuti e nei toni»

L’irretroattività della moralità

C’è un pensiero che mi tormenta da quando è iniziato il dibattito sulla Legge Severino, sulla natura giuridica dell’incandidabilità, originaria o sopravvenuta, come sanzione amministrativa, pena accessoria o altro, e sul conseguente divieto di irretroattività che la renderebbe inapplicabile al

L’ultimo filo rimasto

Sono ore di un lavoro intenso, tutto sotto traccia, mentre in superficie tuona furiosa l’artiglieria berlusconiana contro la prospettiva del voto palese sulla decadenza del fondatore. Molte cose accadute dopo la sentenza su Mediaset non erano messe in conto dall’entourage

Berlusconi e il voto palese

Berlusconi e il voto palese

La giunta per il regolamento del Senato ha deciso, dopo una seduta incerta fino all'ultimo, che la votazione sulla decadenza sarà palese

Il guaio di Vito Crimi in giunta

Il guaio di Vito Crimi in giunta

Ha scritto delle cose su Facebook durante la riunione della giunta che deciderà della decadenza di Berlusconi, facendo arrabbiare anche i suoi

La giunta del Senato in diretta

La giunta del Senato in diretta

Si discute della decadenza di Berlusconi: è iniziata la riunione in Camera di Consiglio, il voto potrebbe arrivare già oggi

Ultime dalla crisi di governo

Ultime dalla crisi di governo

Letta "illustrerà in parlamento" mercoledì, i berlusconiani registrano i dissensi interni più grandi della loro storia