terremoto l’aquila

La vera ingiustizia

La vera ingiustizia

Troppa indignazione spontanea e disinformata contro le sentenze di assoluzione è causata da "un impasto oscuro e impunito", scrive Cesare Martinetti sulla Stampa

Tua la suora

Tua la suora

Andato in onda durante la puntata di Gazebo di domenica 12 ottobre 2014, su RaiTre.

"Questioni difficili"

“Questioni difficili”

Stefano Rodotà su Repubblica affronta i diversi "punti critici" della condanna per le informazioni diffuse dai tecnici prima del terremoto dell'Aquila

Cosa si poteva dire, a L’Aquila

Anna Meldolesi, che da due giorni sta scrivendo sul Corriere della Sera del processo alla Commissione Grandi Rischi sul terremoto abruzzese, ha incollato su Twitter – dove ne stavamo discutendo – cosa avrebbe detto allora al posto della Commissione un … Continua a leggere

L’aria che tirava a L’Aquila

Ripeto, io non lo so se la sentenza dell’Aquila sia giusta o sbagliata: mi pare esagerata e non mi convincono diverse cose – per prima l’uguale e indistinta condanna per tutti gli imputati – ma penso che la questione sia … Continua a leggere

Sulle condanne per L’Aquila

Leggo già sciocchezze sulle condanne in primo grado della Commissione Grandi Rischi “perché non ha previsto il terremoto”. A conferma dell’insistenza dello “straw man argument” nel dibattito su ogni cosa. Scrive invece su Twitter il sempre accurato Paolo Attivissimo. Sentenza … Continua a leggere

«A l’Aquila è tutto fermo»

Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo spiegano come vanno le cose nella città a tre anni di distanza dal terremoto che l'ha colpita

Tre giorni a L'Aquila

Tre giorni a L’Aquila

Il direttore del Post è andato e ha capito meglio di cosa stiamo parlando (sempre meno)

L'Abruzzo due anni dopo

L’Abruzzo due anni dopo

A due anni dal terremoto del 6 aprile 2009, un po' di dati e qualche foto per capire a che punto siamo

A Forum

A Forum, dopo le comparse che interpretano i terremotati aquilani, finalmente si pensa anche ai fondali scenici.

I dimenticati

Sedici mesi dopo il terremoto, Fabrizio Gatti è tornato in Abruzzo e lo racconta sull'Espresso