marco travaglio

Chi diffama chi

Chi diffama chi

Marco Travaglio ha querelato 49 articoli (quasi tutti del Giornale) e ha chiesto 400mila euro di risarcimento, ma il giudice ha deciso che non deve avere un soldo [Continua]

Il Manifesto del Forcaiolo

Marco Travaglio lo ha finalmente, in parte recitato ad Announo: un articolo che cerca di fiancheggiare la comprensibile rabbia legata ai vari scandali

Le leggi bavaglio stile M5S

Li ho ancora negli occhi, Santoro, Travaglio, Ruotolo e Vauro che fendono una folla estasiata. Sembra un corteo di cardinali in piazza San Pietro invece siamo in piazza del Popolo, è l’ottobre del 2009 [Continua]

La strategia del M5S

Il disegno di Grillo e Casaleggio è smaccato. Devono tornare a mostrare al paese un parlamento travolto dal caos, dallo scandalo, lesionato nelle sue garanzie democratiche. [Continua]

I tifosi delusi della guerra civile

Tanti la vivono come una tragedia, a cominciare dal protagonista. Ma la vigilia della decadenza di Berlusconi rimane un melodramma. [Continua]

Poi dice il dialogo

Ci sono tre episodi, tutti risalenti a venerdì scorso, che danno un’idea degli autentici schieramenti in campo in tema di giustizia. Gli episodi sono questi: un’uscita di Ilda Boccassini sul protagonismo dei magistrati e sulla loro mancanza di autocritica, poi

Marco Travaglio e l’interpretazione della legge

Fantastico, Marco Travaglio e i pentastellati hanno scoperto la giurisprudenza. Il nostro laureato in filosofia, dopo aver copiato milioni di sentenze, ha scoperto che esiste una «interpretazione della legge» come quella che dal 1957 ha riguardato la 361, la norma

Marco Bonaiuti Travaglio

Questione quasi interessante. Lunedì Marco Travaglio si è scagliato contro il popolo del web e, sul suo blog del Fatto Quotidiano, l’ha messa addirittura così: «È ora di riconoscere che molte volte anche il mitico “popolo del web” è una

Il dolo di Travaglio

Scusate, se l’argomento vi annoia vi basta non leggere. Ma è per completezza: perché Marco Travaglio, vedete, è tornato sul tema a lui tanto caro (economicamente) delle sue condanne per diffamazione. L’ha fatto a Servizio Pubblico, ovviamente, parlando da solo,

Premiata Cancelleria Marco Travaglio

Premessina annoiata: la letterina di Berlusconi a Marco Travaglio è la riproposizione testuale e parziale di una scheda scritta da me, e, a sua volta, tratta da miei articoli pubblicati su Libero. Mi sono limitato a spedire la «scheda» a

Il credulone

Marco Travaglio, ieri, ha presentato il suo nuovo libro sulla Lega Nord scritto insieme a Pino Corrias e Renato Pezzini. Non c’ero e non ho letto il libro: ho letto solo, in rete, che Umberto Bossi secondo Travaglio è «un

Travaglio e il suo doppio

Una differenza tra Marco Travaglio e Giuliano Ferrara – una delle mille – è che il primo, lunedì sera su La7, non rideva. Al limite sorrideva sardonico, si metteva leggermente di tre quarti con la bocca a inversione di marcia

La discesa in camposanto

Fermi tutti, Marco Travaglio ha lasciato la sua scrivania-patibolo e ci ha mostrato finalmente un’intervista coi controcazzi, di quelle che i colleghi maggiordomi non sanno fare perché «non fanno domande», insomma una cosa da insegnare nelle scuole, un forcing da

Il grillino che è in loro

Un momento, non confondiamo il cioccolato con quell’altra cosa, non confondiamo il neo-qualunquista Grillo con uno statista che capisca anche un minimo di politica, non confondiamo la tanta parte che ‘stavolta ha votato per lui – ‘stavolta, non le altre