italiani all’estero

Come si vota dall'estero?

Come si vota dall’estero?

Breve guida al voto per quegli italiani che magari hanno studiato per bene il Rosatellum e poi hanno scoperto che voteranno con un sistema completamente diverso

I problemi del voto all'estero

I problemi del voto all’estero

Se ne parla per via del referendum del 4 dicembre: molti dicono che funziona male e comporta dei rischi, ma soprattutto si chiedono se abbia senso

Buone feste agli italiani all’estero

Sì, lo so che non si fa, ma tutti fanno gli auguri a tutti e a me piacerebbe fare in particolare gli auguri di buone feste agli italiani e alle italiane all’estero, che siano italiani temporanei, avventizi, indecisi [Continua]

Ma chi è che scappa?

A quelli che continuano a scrivere in questi giorni post-elettorali – anche sui giornali – la tiritera che chi va all’estero scappa e non contribuisce allo sviluppo del proprio paese, che «non si cambia paese, ma si cambia il paese»,

I nativi di Schengen

L’iniziativa degli studenti Erasmus che vorrebbero votare dall’estero è molto interessante (al di là della fattibilità di ciò che chiedono) anche perché pone all’attenzione, e in una campagna elettorale, il tema delle nuove forme di presenza italiana in Europa (e

La nuova classe dirigente

La nuova classe dirigente

Di fronte all'inadeguatezza "fisiologica" delle élites italiane, Dario Di Vico propone di guardare a quelli che studiano e lavorano all'estero

Italiani, dei quali (quorum) 3 per cento all’estero

Si scopre che c’è circa un tre per cento di italiani che ha votato all’estero. Ma sono potenzialmente di più, perché moltissimi si dimenticano negligentemente di segnalare per tempo la propria posizione (per esempio il sottoscritto). Questi italiani hanno già

Italians di ritorno

Beppe Severgnini loda la legge che incentiva gli italiani all'estero a rientrare