• Mondo
  • domenica 17 Marzo 2013

Ultime da Pechino

Sono finite le due settimane di assemblee e delegati in piazza Tienanmen: le foto della giornata di chiusura

Si sono chiusi oggi – domenica 17 marzo – i lavori dell’Assemblea nazionale del popolo che venerdì 15 marzo ha confermato Li Keqiang come primo ministro e che il giorno prima aveva confermato Xi Jinping come presidente della Repubblica Popolare Cinese (RPC). Dalla prima settimana di marzo, infatti, si erano riunite a Pechino, nella Grande Sala del Popolo di Piazza Tienanmen, due dei più importanti organi politici cinesi: la Conferenza politica consultiva del popolo cinese e l’Assemblea nazionale del popolo.

Con la chiusura di quest’ultima sessione è stata quindi compiuta un’altra tappa del ricambio generazionale ai vertici del partito e dello Stato, iniziato con il congresso del novembre 2012. Nell’ultima sessione, conclusa con i discorsi del nuovo presidente e del nuovo primo ministro, hanno partecipato circa tremila delegati: su indicazione del Partito Comunista Cinese sono state elette anche altre cariche dello stato ed è stato presentato un piano di riforma del governo che prevede la scomparsa di diversi ministeri e la razionalizzazione di molti altri enti statali.