• Mondo
  • sabato 2 Marzo 2013

Una settimana importante a Pechino

Le foto dei preparativi per le riunioni di due grandi organi della Repubblica Popolare: la Conferenza politica consultiva e l'Assemblea nazionale

Nei prossimi giorni in Cina si riuniranno i due più importanti organi consultivi della Repubblica Popolare Cinese: il 3 marzo inizierà la Conferenza politica consultiva del popolo cinese e il 5 marzo l’Assemblea nazionale del popolo. L’agenda che verrà discussa in entrambe le occasioni è stata organizzata dal Comitato centrale del Partito comunista: è prevista innanzitutto la nomina di Xi Jinping, il segretario del Partito Comunista Cinese, come presidente della Repubblica al posto di Hu Jintao, mentre Li Keqiang sostituirà Wen Jiabao come primo ministro.

Un’altra tappa, insomma, del ricambio generazionale ai vertici del partito e dello Stato iniziato con il congresso del novembre 2012.

Saranno elette anche altre cariche dello stato, sempre a partire dalle indicazioni del partito, e saranno discussi alcuni temi importanti come quello dell’inquinamento, causato principalmente dalla concentrazione di polveri sottili, che negli ultimi mesi hanno superato in diverse zone ogni livello di guardia stabilito.

Ci potrebbero essere delle novità anche a livello politico: tra le proposte più importanti c’è quella di trasformare il Consiglio di Stato, che rappresenta di fatto il governo della Cina, nella sua composizione e nelle sue funzioni: l’obiettivo del partito sembra essere quello di semplificare la struttura dello Stato e rendere più efficiente il sistema economico.

Ieri c’è stata la presentazione della Conferenza politica consultiva del popolo cinese e oggi ci saranno alcune riunioni informali: nella conferenza sono rappresentati vari partiti politici della Repubblica Popolare, ma a differenza dell’Assemblea popolare nazionale non ha autorità legislativa. Alla conferenza partecipano molti delegati che provengono da numerose organizzazioni di Cina, Hong Kong, Taiwan e Macao e personalità indipendenti. Entrambe le assemblee dei prossimi giorni si svolgeranno nella Grande Sala del Popolo di Piazza Tienanmen di Pechino.

Foto: AP Photo/Ng Han Guan