• Italia
  • domenica 3 giugno 2012

Le foto del Papa senza il Papa

Bandiere, cose e persone fotografate dall'inviata del Post, intorno all'"Incontro mondiale delle famiglie" a Milano

Oggi papa Benedetto XVI ha terminato la sua visita di tre giorni a Milano nell’ambito dell’Incontro mondiale delle Famiglie, una manifestazione promossa dalla Chiesa cattolica e soprattutto da Papa Giovanni Paolo II, che l’ha lanciata nel 1994. La manifestazione, che si tiene ogni 3 anni in una città diversa – nel 2015 sarà a Filadelfia, negli Stati Uniti, mentre nel 2009 era stata a Città del Messico – dura 3 giorni e si conclude la domenica, generalmente con la messa celebrata dal Papa. Oggi, secondo le cifre fornite dall’organizzazione dell’evento, avrebbero partecipato alla messa di Benedetto XVI che si è tenuta presso l’aeroporto di Bresso oltre un milione di fedeli, provenienti da circa 150 paesi nel mondo. Giulia Ticozzi è andata a fotografare posti, cose e persone.

Il tema dell’incontro di questa edizione era “La Famiglia: il lavoro e la festa”. Su questo, il papa Benedetto XVI nella sua omelia ha ribadito un suo pensiero piuttosto ricorrente, e cioè che la famiglia è “fondata sul matrimonio tra l’uomo e la donna”, ma ha anche offerto sostegno ai cattolici che si sono separati dal proprio coniuge dicendo loro: “Il Papa e la Chiesa vi sostengono nella vostra fatica”.

Poi Benedetto XVI ha criticato l’attuale sistema economico mondiale: “Nelle moderne teorie economiche”, ha detto, “prevale spesso una concezione utilitaristica del lavoro, della produzione e del mercato. Il progetto di Dio e la stessa esperienza mostrano, però, che non è la logica unilaterale dell’utile proprio e del massimo profitto quella che può concorrere a uno sviluppo armonico, al bene della famiglia e a edificare una società più giusta, perché porta con sé concorrenza esasperata, forti disuguaglianze, degrado dell’ambiente, corsa ai consumi, disagio nelle famiglie”.

Il Papa ha poi sottolineato la sacralità della domenica, mentre ieri Benedetto XVI aveva inoltre invitato la politica a “farsi amare”, a “non fare promesse che non può realizzare” e ad essere “responsabile verso il bene di tutti”. Oggi, alle 17, il Papa è ripartito per Città del Vaticano su un aereo decollato da Linate.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.