casa

La rivoluzione della casa

La rivoluzione della casa

Ci voleva una pandemia per riportare al centro delle rivoluzioni contemporanee l’ambiente domestico? Forse sì, perché la crisi che stiamo vivendo [Continua]

Case popolari e occupazioni a Milano

Case popolari e occupazioni a Milano

Fatti e storie su un problema tornato sulle prime pagine, tra famiglie sfrattate, centri sociali sgomberati, scontri con la polizia e occupazioni gestite da organizzazioni criminali

Comprare casa a New York

Comprare casa a New York

È molto difficile, soprattutto a Manhattan e a Brooklyn: le poche case che ci sono costano moltissimo, ed è complicato costruirne di nuove

La casa

La casa

Muore in casa nel Reggiano, per probabile asfissia fumo (ANSA) – REGGIO EMILIA, 22 APR – Un uomo di 55 anni e’ stato trovato morto in casa dai carabinieri ieri sera a Cadelbosco Sopra, nel Reggiano.

Giù dal tetto

I precari sulle impalcature della Regione Lazio stanno scendendo in queste ore dopo 11 giorni di protesta. L’assessore al Bilancio Stefano Cetica ha assicurato l’impegno per un confronto sui temi al centro della contestazione. I manifestanti hanno quindi ottenuto di

Ancora sul tetto

Hanno passato già tre notti sulle impalcature del palazzo della Regione Lazio, e dicono di voler continuare a oltranza, finché non sarano ricevuti dalla presidente Renata Polverini. Protestano contro l’azzeramento del fondo per il reddito garantito, il piano casa e

Prezzi popolari

Non è la prima volta che Il Messaggero va a sporcarsi le mani e a fare quello che dovrebbe chiamarsi ordinariamente giornalismo, ma che con espressione quasi sminuente viene definito “stile Iene”, o “giornalismo alla Striscia la Notizia” (a proposito:

Grandi manovre

Se guardi la città dall’alto, a parte che è divertente, scopri un sacco di grandi edifici con immensi cortili. Non sono solo “pontifici collegi” e loro varianti, ma anche caserme più o meno dismesse. Avevamo parlato a giugno dell’accordo per

Che si dice a Roma?

Una rubrica per chi, seppur controvoglia, deve rispondere alla fatidica domanda Moltissimi vecchi e nuovi temi in ballo in queste due settimane, a testimonianza che sì, la stagione 2010-2011 della città è davvero cominciata, e in grande stile.

Case molto popolari

Ieri Il Messaggero ha pubblicato un interessante punto della situazione sulle case popolari, e in particolare sui meccanismi di vendita del fiorente mercato nero. Secondo una stima ci sarebbero 8.000 abitazioni occupate, e si parla di un meccanismo ormai saltato

Mai dire Mai

Il Messaggero ha dedicato ieri un interessante approfondimento alla questione dell’Angelo Mai, struttura in pieno centro che negli anni ha fatto gola a molti, senza però mai trovare una collocazione definitiva. Nata come scuola, poi dismessa, è rimasta dal 1990

Via Mastrigli sgomberata

Come annunciato, ieri all’alba le forze dell’ordine hanno proceduto allo sgombero del residence di via Mastrigli, luogo occupato da 26 anni e nel quale numerose famiglie vivevano in condizioni igieniche disastrose. Al proprietario dell’immobile è stato contestato il reato di

Cose di casa

Alla Regione infuriano le polemiche per la nomina di Roberto Carlino (Immobildream) a capo della commissione regionale Ambiente. Il suo è stato definito da alcuni esponenti dell’opposizione “un conflitto di interessi grande come una casa”. Per quanto riguarda il Comune,

Che cos’è via Mastrigli

VignaClaraBlog annuncia oggi la conclusione di una parte della vicenda di via Mastrigli, in zona Cassia, con la rimozione dei sigilli e la consegna alla ditta che comincerà il lavoro di bonifica. Ma che cos’è via Mastrigli? Ce lo spiega

Questo albergo non è una casa

Avevamo parlato della storia dei due coniugi ultrasessantenni costretti a vivere in tenda dopo essere stati sgomberati da un appartamento precedentemente occupato. Era stata scovata da due videoreporter indipendenti, e il Corriere aveva ripreso la loro vicenda. Lo stesso Corriere

Il cielo in una stanza

Dietro alla questione dei grattacieli a Roma non c’è solo l’aspetto del superare o meno la cupola di San Pietro, che può essere considerato l’aspetto formale e simbolico, o come una figura retorica della parte per il tutto. Evidentemente la

“Via Tor de’ Schiavi, in cortile”

Un’altra storia di emergenza abitativa. L’hanno scovata due videoreporter indipendenti, Veronica Altimari e Gianluca Rossi, ed è stata riportata dal Corriere (purtroppo al momento il filmato si blocca al secondo minuto). La vicenda tocca una coppia di ultrasessantenni, costretti a

Asta la victoria

All’inizio era sembrato che l’avessero occupata veramente la casa dell’ex ministro Scajola, nella ormai famosa via del Fagutale. In realtà si è trattato di un’asta simbolica in strada, simulata da alcuni rappresentanti dei movimenti per il diritto alla casa. Il