Kevin Winter/Getty Images

Gli Oscar per chi va di fretta

"Green Book" ha vinto il premio per il miglior film e Alfonso Cuarón quello per la regia; Rami Malek è il miglior attore e Olivia Colman è la miglior attrice

Kevin Winter/Getty Images

Questa notte c’è stata la 91ª edizione degli Oscar: il premio per il miglior film è andato a Green Book, diretto da Peter Farrelly. In Green Book recitano Viggo Mortensen e Mahershala Ali: è tratto da una storia vera e parla dell’amicizia tra un buttafuori/autista italoamericano e il pianista Don Shirley, che deve fare un tour nel sud degli Stati Uniti negli anni Sessanta. Il titolo fa riferimento alle guide turistiche per i neri americani durante la segregazione.

Il favorito era considerato Roma, ma si diceva da giorni che sarebbero potute esserci sorprese, perché non c’era un film considerato nettamente in vantaggio sugli altri. Infatti Bohemian Rhapsody ha vinto quattro Oscar, e Black Panther, Roma e Green Book ne hanno vinti tre a testa.

– Oltre al premio per il miglior film Green Book ha vinto quello per la miglior sceneggiatura originale e per il miglior attore non protagonista (Mahershala Ali).
– Bohemian Rhapsody ha vinto i due premi per il sonoro, il premio per il montaggio e il premio per il miglior attore protagonista (Rami Malek).
– Roma è stato premiato come miglior film straniero e Alfonso Cuarón ha vinto gli Oscar per la regia e la fotografia. È la quinta volta in sei anni che un regista messicano vince l’Oscar per la miglior regia ed è la prima volta che qualcuno vince l’Oscar per la fotografia di un film di cui è anche regista.
– Black Panther ha invece vinto i premi per i costumi e la scenografia e la colonna sonora originale. Sono stati i primi tre Oscar mai vinti da un film dei Marvel Studios.

L’Oscar per la miglior attrice non protagonista è andato a Regina King, che ha recitato in Se la strada potesse parlare. Quello per la miglior attrice protagonista è invece andato, un po’ a sorpresa, a Olivia Colman per La favorita (e non, come era stato previsto da molti, a Glenn Close per The Wife). Nel corso della serata sono stati premiati anche Lady Gaga (per la miglior canzone) e Spike Lee, per la sceneggiatura non originale di BlacKkKlansman): per entrambi si tratta del loro primo Oscar.

Il premio per il miglior documentario è andato a Free Solo; quello per il miglior film di animazione lo ha vinto Spider-Man – Un nuovo universo. 

Qui avanti ci sono tutti i premi, ma se invece cercate foto di vestiti, il posto in cui andare è questo.


Miglior film
Green Book

Miglior regia
Alfonso Cuarón, Roma

Miglior attore protagonista
Rami MalekBohemian Rhapsody

Miglior attrice protagonista
Olivia Colman, La favorita

Miglior attore non protagonista
Mahershala Ali, Green Book

Miglior attrice non protagonista
Regina King, Se la strada potesse parlare

Miglior trucco e acconciature
Vice

Migliori costumi
Black Panther

Miglior scenografia
Black Panther

Migliore fotografia
Roma

Miglior montaggio sonoro (“sound editing”)
Bohemian Rhapsody

Miglior sonoro (“sound mixing”)
Bohemian Rhapsody

Miglior montaggio
Bohemian Rhapsody

Miglior film straniero
Messico, Roma

Migliori effetti speciali
First Man

Miglior sceneggiatura originale
Green Book

Miglior sceneggiatura non originale
BlacKkKlansman

Miglior colonna sonora originale
Black Panther

Miglior canzone
“Shallow”, A Star Is Born

Miglior documentario
Free Solo

Miglior film d’animazione
Spider-Man: Un nuovo universo

Miglior cortometraggio animato
Bao

Miglior cortometraggio documentario
Il ciclo del progresso

Miglior cortometraggio
Skin

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.