EFE/JOSE MENDEZ
  • Mondo
  • giovedì 18 Febbraio 2016

Il Papa ha detto che per evitare il contagio da virus Zika “evitare la gravidanza non è un male assoluto”

Ha anche detto che le donne contagiate dal virus non dovrebbero però ricorrere all'aborto

EFE/JOSE MENDEZ

Papa Francesco ha parlato con alcuni giornalisti durante il volo aereo che lo ha riportato in Italia dopo un viaggio di sei giorni in Messico. Papa Francesco ha parlato di diverse cose – per esempio ha criticato Donald Trump, il controverso candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, dicendo che non è un vero cristiano – e ha commentato brevemente i pericoli legati alla trasmissione del virus Zika: Papa Francesco ha detto che in alcuni casi, come in quello di trasmissione del virus Zika, «evitare la gravidanza non è un male assoluto» (riferendosi implicitamente all’uso di metodi anti-concezionali, che la Chiesa ha sempre osteggiato). Papa Francesco ha detto comunque che le donne non dovrebbero ricorrere all’aborto per evitare di far nascere bambini dopo essere state contagiate dal virus Zika.

Negli ultimi mesi ci sono stati in Sudamerica centinaia di casi di febbre di Zika. La malattia è causata dal virus Zika, per il quale non c’è cura o vaccino, ma non è molto grave: solitamente provoca solo febbre per circa una settimana e degli sfoghi cutanei; nel caso di donne in stato di gravidanza però, si sospetta che la malattia possa portare a malformazioni del feto e a casi di microcefalia.

Leggi anche:
– Cos’è e come si trasmette il virus Zika
 Il virus Zika e le donne incinte