• Cultura
  • domenica 14 febbraio 2016

Venti film per San Valentino

Le più belle commedie romantiche di sempre, da Charlie Chaplin a Michel Gondry, per festeggiare la festa degli innamorati stando a casa

Oggi, 14 febbraio, si festeggia come ogni anno la Festa di San Valentino, la festa degli innamorati: e come ogni anno qualcuno di voi se lo sarà ricordato per via del doodle di Google (o grazie a Facebook). Se volete festeggiare la festa degli innamorati con un’altra persona ci sono diverse opzioni: certe più costose (cene e regali), certe più abbordabili. Un film, per esempio, come ha suggerito la redazione di Empire, una famosa rivista britannica dedicata al cinema che ha messo insieme una classifica di quelle che ritiene essere le 20 migliori commedie romantiche della storia del cinema. Empire ha scritto che i film in classifica sono i «più divertenti, più tristi, e quelli che fanno venire più lacrime», perfetti per San Valentino. Alcuni sono piuttosto recenti – 500 giorni insieme e Se mi lasci ti cancello – altri sono invece in bianco e nero, ma ancora ottimi: Accadde una notte e Luci della città, per esempio.

(Dentro ogni immagine c’è il titolo e un breve estratto di cosa la redazione di Empire pensa di quel film)

Ci sono però almeno due tipi persone a cui la festa di San Valentino non interessa, e anzi dà fastidio. Le prime sono quelle a cui, a prescindere da tutto, il giorno di San Valentino non piace. Se a queste persone non dovessero piacere nemmeno le commedie romantiche il consiglio è leggere l’articolo del Washington Post di Ellen McCarthy, che scrive:

È San Valentino! Tirate fuori i fiori, gli orsacchiotti di peluche, i cioccolatini a forma di cuore e addobbate i negozi di rosa e di rosso. È il momento di lucrare sui menù a prezzo fisso, i bigliettini d’auguri e le aspettative esagerate di giovani innamorati che non aspettano altro che una proposta di matrimonio, con tanto di diamante. Oppure – come suggerirebbe una sparuta ma agguerrita minoranza – potremmo semplicemente farne a meno. E fare altro, cancellando del tutto la festa. O perlomeno imporre dei limiti di età: permettiamo di festeggiarlo fino alla quarta elementare e – per gli irriducibili – dai sessant’anni in su. Mentre il resto di noi salta San Valentino. [Continua a leggere il resto dell’articolo]

Nel secondo gruppo di persone ci sono quelle che una bella commedia romantica vorrebbero anche guardarsela, ma non hanno qualcuno con cui farlo. Anziché soffrire è meglio concentrarsi su altri tipi di film: i migliori film del 2015, alcuni dei film con i migliori incassi della storia del cinema o i migliori 25 film di sempre secondo Rotten Tomatoes, per esempio. Qualche commedia romantica c’è anche tra questi film, ma almeno non sono 20, e non sono tutte una dietro l’altra.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.