Manifestazione ad Atene a favore del Sì per il referendum di domenica 5 luglio, 30 giugno 2015 (Milos Bicanski/Getty Images)
  • martedì 30 Giugno 2015

Le manifestazioni in Grecia per il Sì

Le foto delle oltre 22 mila persone ad Atene a favore delle proposte dei creditori internazionali, al referendum del 5 luglio

Manifestazione ad Atene a favore del Sì per il referendum di domenica 5 luglio, 30 giugno 2015 (Milos Bicanski/Getty Images)

Nel tardo pomeriggio di martedì 30 giugno, migliaia di persone hanno manifestato ad Atene sotto la poggia a favore del Sì al referendum che si terrà domenica 5 luglio quando il popolo greco voterà se accettare o respingere le nuove proposte dei creditori internazionali. In piazza Syntagma ad Atene, davanti al parlamento greco, c’erano circa 22mila persone e occupavano in parte anche le grandi strade che convergono nella piazza. La posizione del Sì (“nai”, in greco), è sostenuta dai leader europei e dal presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker che ieri, durante una conferenza stampa, ha invitato i greci a votare a favore dell’accordo tra i creditori e il governo. Il primo ministro greco Alexis Tsipras e altri membri del suo governo hanno spiegato che il referendum non riguarderà l’uscita o la permanenza del paese nella zona euro, ma in piazza sventolavano soprattutto bandiere dell’Unione europea.

Ieri, lunedì 29 giugno, altre 20 mila persone si erano riunite nello stesso luogo con cartelloni con scritto “No!”, “Non tiriamoci indietro”, “Le nostre vite non appartengono ai creditori».