• Sport
  • venerdì 4 luglio 2014

Iniziano i quarti di finale dei Mondiali

Le cose da sapere su Francia-Germania e Brasile-Colombia: a che ora si gioca, dove vederle, cosa aspettarsi

Francia-Germania e Brasile-Colombia sono le prime due partite dei quarti di finale del Mondiale in corso in Brasile. Si giocheranno oggi rispettivamente alle 18 ora italiana allo stadio Maracanã di Rio de Janeiro, e alle 22 allo stadio Castelão di Fortaleza. Le altre due partite dei quarti di finale – Argentina-Belgio e Olanda-Costa Rica – si giocheranno sabato 5 luglio rispettivamente alle 18 e alle 22. Dopo ci saranno due giorni di pausa: la prima delle due semifinali si giocherà martedì 8 luglio.

Francia-Germania (alle 18, solo su Sky)
Le due squadre arrivano alla partita in condizioni molto differenti: la Francia, dopo aver dominato il proprio girone (ha segnato 8 gol in tre partite, solo Olanda e Colombia hanno fatto di meglio), agli ottavi ha battuto facilmente la Nigeria 2-0. È sembrata molto più solida, soprattutto in attacco e a centrocampo, di quanto non fosse sembrata nelle fasi di qualificazione e nelle amichevoli degli scorsi anni. Giocano con un 4-3-3. In attacco non è chiaro se l’allenatore Deschamps intende puntare ancora su Giroud attaccante centrale, spostando Benzema lateralmente, oppure tenere Benzema al centro e schierare il giovane e promettente Griezmann come esterno. Contro la Nigeria, la Francia ha iniziato con Benzema esterno e Giroud al centro (l’altro esterno d’attacco, non in discussione, è Valbuena), ma la squadra ha cominciato a giocare bene solo quando Benzema è stato spostato al centro, sua posizione naturale, e Giroud è stato sostituito con Griezmann.

La Germania, che dopo il 4-0 con il Portogallo era sembrata la favorita naturale del torneo – oltre al Brasile – ha fatto un po’ di fatica: ha pareggiato rischiando di perdere col Ghana, e ha vinto faticosamente contro Stati Uniti e Algeria. Non ha più mostrato quel gioco brillante e organizzato visto col Portogallo e diversi suoi giocatori contro l’Algeria sono apparsi fuori forma. Sette suoi giocatori hanno sintomi influenzali: dovrebbero giocare tutti ma non sono al massimo.

Brasile-Colombia (alle 22, su RAI 1 e su Sky)
È una delle partite potenzialmente più spettacolari del torneo. Il Brasile ci arriva dopo aver battuto ai rigori il Cile, che se l’è giocata alla pari, e dopo aver vinto un girone obiettivamente facile. Ancora oggi è ritenuta la squadra favorita per la vittoria più per fattori laterali – è la squadra di casa, non vince i Mondiali da 12 anni – che per quanto mostrato in campo.

La Colombia è forse la più grande sorpresa del torneo, dopo la Costa Rica. Si sapeva fosse forte, ma non che fosse così forte. Fra girone e ottavi di finale ha segnato undici gol in quattro partite e ne ha subiti solo due: nella prima fase ha battuto agilmente tre buone squadre come Grecia, Costa d’Avorio e Giappone e agli ottavi ha dominato contro l’Uruguay. Tra i suoi giocatori più forti, e attualmente più in forma, ci sono il centrocampista della Fiorentina Juan Cuadrado, l’attaccante del Porto Jackson Martinez ma soprattutto il centrocampista del Monaco James Rodríguez – quello che segnato il gol pazzesco contro l’Uruguay – che sembra essere definitivamente esploso dopo una serie di ottimi campionati con il Porto e il Monaco.

foto: AFP PHOTO / FRANCK FIFE

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.