• Sport
  • giovedì 26 giugno 2014

Germania prima, Stati Uniti secondi

La Germania ha battuto 1-0 gli Stati Uniti, ma sono entrambe qualificate per gli ottavi, perché intanto Portogallo-Ghana è finita 2-1

La Germania ha vinto 1-0, contro gli Stati Uniti, una delle due partite dell’ultima giornata del gruppo G del Mondiale di calcio in Brasile. L’altra partita, Portogallo-Ghana, è finita 2-1, e quindi la classifica finale del girone G è questa: Germania 7, Stati Uniti 4, Portogallo 4, Ghana 1. Germania e Stati Uniti hanno ottenuto la qualificazione agli ottavi di finale: gli Stati Uniti, pur avendo gli stessi punti del Portogallo, si sono classificati al secondo posto per via della migliore differenza reti (0 quella degli Stati Uniti, -2 quella del Portogallo).

Le partite non sono state particolarmente avvincenti ma – a causa dei continui calcoli con la differenza reti – il risultato di Portogallo-Ghana ha condizionato, inevitabilmente, l’interpretazione del risultato degli Stati Uniti, che potevano anche permettersi di perdere la partita contro la Germania 1-0 purché il Ghana non vincesse contro il Portogallo o purché il Portogallo non vincesse con più di due gol di scarto. La Germania, invece, era sostanzialmente sicura del passaggio del turno, e giocava più che altro per mantenere il primo posto (e bastava un pareggio). La partita è stata seguita in diretta anche dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.

Il gol della Germania è stato segnato al decimo minuto del secondo tempo da uno dei trequartisti più forti e apprezzati degli ultimi anni, Thomas Müller, che ha calciato il pallone con un destro molto preciso dal limite dell’area di porta. Gli Stati Uniti non hanno creato molte occasioni da gol, né prima né dopo il gol di Müller, e anzi hanno cercato di non peggiorare la loro differenza reti per non rischiare di perdere il secondo posto in classifica, e quindi l’accesso agli ottavi.

Il Portogallo ha meritatamente vinto 2-1 contro il Ghana, dopo aver sprecato diverse occasioni, soprattutto verso la fine della partita, quando già vinceva 2-1 (a quel punto si sarebbe qualificato solo con un 5-1). Il gol del vantaggio del Portogallo era stato un maldestro autogol del difensore ghanese John Boye, al 31esimo; poi il Ghana era riuscito a pareggiare al 57esimo con un gol di Asamoah Gyan, e a quel punto i tifosi degli Stati Uniti hanno cominciato a preoccuparsi un po’ di più, perché il Ghana aveva una differenza reti migliore di quella del Portogallo: poiché intanto gli Stati Uniti perdevano 1-0, al Ghana sarebbe bastato segnare un altro gol e vincere la partita contro il Portogallo, per ottenere il secondo posto. Poi invece – a causa di un errore notevole della difesa del Ghana – è arrivato il gol di Cristiano Ronaldo, all’80esimo, che ha chiuso la partita e i calcoli.

Foto: il tedesco Jürgen Klinsmann, allenatore della nazionale statunitense, saluta il difensore tedesco Per Mertesacker: Klinsmann è stato allenatore della Germania dal 2004 al 2006.
(Martin Rose/Getty Images)