• Italia
  • lunedì 30 luglio 2012

Che cosa vi siete persi

Il riassunto della settimana scorsa, per chi è tornato oggi dalle vacanze o era semplicemente distratto

Lo sappiamo, lo sappiamo, molti in vacanza ci devono ancora andare. Ma siamo quasi in agosto: molti altri ci sono andati, sono tornati e oggi sono ai loro consueti posti, a casa o in ufficio o a studiare. Siccome ci è nota e familiare la sensazione di smarrimento di quando si torna alla vita normale dopo qualche settimana in giro, e sappiamo degli sforzi che si fanno nel tentare di recuperare le puntate precedenti, capire cosa è successo nel mondo e cosa è importante sapere, questo articolo è la risposta del Post: in testa trovate le cose più importanti successe la settimana scorsa, poi vari altri aggiornamenti sintetici e per punti. Se volete approfondire, ci sono i link. Se non eravate in vacanza ma volete un ripasso, fate pure. E bentornati.

Londra 2012
Sono iniziate le Olimpiadi di Londra, con una cerimonia di apertura pazzesca e la Regina che ha recitato con 007. L’Italia al momento ha sette medaglie: quattro ottenute nella scherma (tre solo nel fioretto femminile: oro a Di Francisca, argento a Errigo, bronzo a Vezzali), una nel tiro con l’arco, una nel judo, una nella pistola ad aria compressa. Nello speciale del Post trovate notizie, foto e programma giorno per giorno. Oggi è di nuovo giornata di scherma femminile.

La crisi economica?
È stata una settimana strana, per le Borse: cominciata malissimo, tanto da portare la CONSOB a vietare le vendite allo scoperto, anche a causa della revisione al ribasso delle prospettive economiche tedesche da parte di Moody’s. Poi 18 parole di Mario Draghi hanno invertito la tendenza, e alla fine gli spread sono scesi e le Borse hanno guadagnato. Ma siamo ancora alle toppe improvvisate: nessuna soluzione all’orizzonte. In Spagna il tasso di disoccupazione ha raggiunto il 24,6 per cento, il più alto dal 1976.

Siria
L’esercito siriano ha lanciato nei giorni scorsi un atteso assalto alla città di Aleppo. La “madre di tutte le battaglie”, l’ha descritta un giornale vicino al regime.

Altre notizie:

– Il 23 luglio in Iraq sono state uccise più di 100 persone in una serie di attacchi probabilmente coordinati, in 13 città diverse.

– Sergio Marchionne ha accusato Volkswagen di rendere la crisi dell’auto «un bagno di sangue» con la sua politica dei prezzi, Volkswagen si è infuriata.

– Il giudice per le indagini preliminari di Taranto, Patrizia Todisco, ha stabilito il sequestro di sei impianti dello stabilimento siderurgico ILVA e la custodia cautelare agli arresti domiciliari di otto indagati. Perché, ha scritto il gip, l’impianto è stato causa e continua ad esserlo di «malattia e morte» e perché «chi gestiva e gestisce l’Ilva ha continuato in tale attività inquinante con coscienza e volontà per la logica del profitto, calpestando le più elementari regole di sicurezza». Ma è una storia complicata e difficile: mentre gli ambientalisti e i comitati cittadini festeggiano, i sindacati protestano e annunciano scioperi.

– Forti piogge e alluvioni hanno fatto molti danni in Cina e a Pechino, uccidendo almeno 77 persone.

Abbiamo il calendario della Serie A 2012-2013.

– Antonio Conte, Simone Pepe e Leonardo Bonucci – allenatore e calciatori della Juventus – sono stati deferiti dalla Procura federale nel secondo processo sportivo su calcio e scommesse.

– La Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per Vasco Errani, accusato di falso ideologico nel caso coop. Roberto Formigoni ha ricevuto un avviso di garanzia: è accusato di corruzione nell’inchiesta sulla Fondazione Maugeri.

1 2 Pagina successiva »

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.