società

Dovremmo fare più cose da soli

Dovremmo fare più cose da soli

Per esempio andare al ristorante, o al cinema o nei musei: secondo un recente studio evitiamo di farlo per paura del giudizio degli altri, che invece se ne infischiano

Romometro

Nuovo cambio di ritmo del blog, che da oggi avrà in sostanza un post solo, questo, seppure in evoluzione e aggiornamento. È un tentativo di fare un punto della situazione permanente su ciò che va e non va, messo in

Cartoline: via Parigi (solo di nome)

Un forzuto in ogni quartiere. Una Smart sulle strisce, un pullman in centro (!) che resta bloccato. Forzuti che accorrono e la spostano. Giapponesi che rimangono sull’autobus e probabilmente non si accorgono di nulla, o lo prendono come un simpatico

Divietissimo

Se venisse il famoso marziano a chiedere “che si dice dalle vostre parti?”, ma potesse stare solo 30 secondi, mi affretterei a cercare questa foto, particolarmente emblematica in una città in cui a colpi di cose emblematiche si cerca di

Le vite degli altri: cartelli

Momento nonsonoquestiiveriproblemi e puntata speciale delle vite degli altri: i cartelli. Ci sarebbe da dire molto sul tema, su certi uffici pubblici pieni di fogli A4 aggiunti dopo e su una certa non-capacità di programmare per tempo le cose, ma

Un americano a Roma

Propongo un nuovo gioco: comportarsi come se stessimo in un posto in cui non c’è quella cosa che ci fa vivere la vita all’80%, cioè come in molti altri posti nel mondo. Mi spiego meglio: non significa salire su un

Cartoline: Santo Spirito

Aggiornamento scritte sui muri nei reparti di maternità: la posizione del Santo (subito) Spirito in Saxia. Qui e qui per le puntate precedenti.

Aggiornamento nervosismo gente in giro

Ragazzi, mi è successa quella cosa più o meno semestrale di essere beccati mentre si alza un tergicristallo, quindi possiamo fare un piccolo punto della situazione: Perché alzi il tergicristallo? Finalmente vedo in faccia uno di quei coglioni che lo

La multa morale

Era nell’aria, era nell’aria. Un mio amico mi ha mandato questa foto, scattata in Prati. La sua utilità va però commisurata a chi si ha di fronte. Nello specifico, poi, Prati uguale uffici, commercianti, carico&scarico, avvocati, quindi figuriamoci un po’.

Momenti di trascurabile infelicità

Mi piace fermare la macchina in seconda fila per bere un caffè al bar, e se cominciano a suonare il clacson incazzati perché la devono spostare, finisco il caffè, mi pulisco con il tovagliolino di carta, pago alla cassa, poi

Le vite degli altri: Saragozza

Una faccia due razze. Nonostante le apparenti analogie, la Spagna la collina dell’inciviltà l’ha scollinata, superando eccome l’Italia, ma da anni. A Saragozza si discute di come andarci, in bicicletta, noi dobbiamo ancora capire cosa siano. E ovviamente lì c’è

Cosa fare a Capodanno: niente

La rubrica degli eventi è in crisi, e anzi chiede aiuto a voi (il post resta aperto per eventuali aggiornamenti). Se appariva chiaro fin da subito cosa non fare a Capodanno, l’idea era dare qualche consiglio su cosa fare. Abbiamo

Luci della città

Va bene, è un po’ la rubrica del sì ma non vi va mai bene niente, ma andando alla ricerca di storie emblematiche di fine anno, una che ci dice qualcosa sul rapporto con il bello (o il brutto) è

Aggiornamento Atac e Ama (e università)

Siamo al momento in cui il pallino della questione sta fisiologicamente passando dai giornali alla procura, anche se escono continuamente nuovi casi, e la cronaca diventa cronaca delle indagini. Si cominciano ad ascoltare persone e a verificare le singole posizioni.

Non siamo così soli

Non so voi, ma a me sembra che il numero dei tergicristalli alzati a quelli parcheggiati male sia davvero in aumento. Si spiega abbastanza perché quelli che passano all’antidegrado, seppur pochi, necessariamente non tornano indietro, e in più si forma

Le vite degli altri: Londra

I dreamed a dream. A Londra si può fare domanda per diventare poliziotti volontari. Pausa. Che posto siamo (noi) se dopo aver visto una cosa del genere ti ritrovi a fantasticare su zone da coprire, turni da gestire, in passeggiate

Con trasporto

La foto del 116 ce l’abbiamo casualmente già pronta per via dello scandalo Atac. Qui però non si parla di parentele e amicizie. O meglio, sì, ma non collegate ad assunzioni. Secondo la denuncia di alcuni passeggeri, un autista della

Cartoline

Seguire a ruota. Nel complessivo disastro della mobilità, capita di vedere anche questo. Mancanza di rastrelliere? Semplice inciviltà? Al solito, una serie di cose mischiate. A volte c’è anche la variante della catena che rimane attaccata al palo mentre il

Le vite degli altri: Oslo

Una macchina elettrica si ricarica. Succede a Oslo, e il riflesso condizionato è dire che lì nei paesi scandinavi, si sa, è un altro mondo. E lo è, tranquilli. Cionostante, l’Enel ha un piano per 400 colonnine del genere, che

Al varco

Notevole questo video di c6.tv rilanciato da Roma fa schifo. Non succede niente di particolarmente eclatante in realtà: delle auto aspettano le 18 per entrare nei varchi della zona a traffico limitato, però lo fanno in stile-Roma. Inanzitutto sono molte.

Cartoline

Dirlo a tutti. Non solo al Grassi di Ostia, qui siamo sul retro del San Giovanni Addolorata e la stra-bizzarra usanza di annunciare le nascite sui muri non conosce confini, e neanche età: a quanto pare anche i nonni sono

Siamo tutti Matilde Talli

Benvenuti al consueto aggiornamento su minacce, piccole mafie, gente con le rotelle fuori posto. Hanno mandato una zampina di gatto mozzata a Matilde Talli, la gestrice della colonia di gatti di Piramide. Non si capisce però quanto fastidio possano dare

No pasarán!

Ieri c’è stato un incontro nella sede della Provincia tra Nicola Zingaretti, padrone di casa, il ministro dell’interno Roberto Maroni, il sindaco Gianni Alemanno, il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, il prefetto Giuseppe Pecoraro e numerosi sindaci della provincia di

Diversamente disabili

Che bello, ecco una notizia per la quale si possono spendere parole forti, e insulti liberi nei commenti. Per quanto conti, comunque, volete che quelli che usano falsi permessi per gli invalidi vadano su Internet? Perché di questo si tratta,

Manca il rock’n’roll

Altri nove arresti, dopo quelli della scorsa settimana, nella piazza della droga di San Basilio. Ciò che maggiormente colpisce, come detto, è che ci sono tutti gli elementi dello spaccio ad alto livello: utenze telefoniche fantasma, armi (tra cui una