giornali online

I numeri dello Huffington Post

I numeri dello Huffington Post

Arianna Huffington ha pubblicato sul suo grande sito di news i dati del primo anno da quando è stato acquistato da AOL, e ha fissato i tempi di lancio dell'edizione italiana

Il trasloco dei piccoli giornali

L’ipotesi che ha prospettato Giuliano Ferrara è pessima per il Foglio in sé, e pessima per il Foglio che è in noi. Chiudere i battenti, cessare le pubblicazioni, cancellare una testata che ha fatto un pezzo della storia degli ultimi

Se altro deve essere

Scrissi qualche tempo fa del caso Gawker e della sua rilevanza nel cambiamento del giornalismo e dei giornali, a cavallo tra il moralmente deprecabile e il creativamente encomiabile. Un sito di news che, per definizione del suo direttore, ha come linea editoriale “se vado a una festa stasera, di cosa parleranno gli ospiti?”. Sono ancora [...]

Il successo di Drudge Report

Nel 2011?, direte voi. Ancora me’ stai a Drudge? Beh, David Carr ha scritto sul New York Times dell’immutato successo del sito di news-gossip americano reso celebre dagli scoop su Monica Lewinski e poi dimenticato nel resto del mondo. In realtà Drudge Report va ancora fortissimo, grazie a una miscela di sapiente aggregazione di news, [...]

Il sito del New York Times è sempre gratis

Se il nuovo “paywall” del sito del New York Times stia funzionando o no, è presto per dirlo. Però ha ragione Arianna Huffington a dire che il “muro” è pieno di buchi ed eccezioni, forse in parte voluti. Io so che tutte le pagine a cui si accede dalla homepage e che mostrano il messaggio [...]

I temi che attraggono gli inserzionisti

La crisi dei giornali di carta non è una novità. La trasformazione del ruolo dei giornali in crisi neanche. Bene. Adesso il quotidiano americano USA Today si sta ripensando per far fronte alla crisi e adeguarsi ai tempi. E fa un ulteriore passo “oltre”, ufficializzando quello che di fatto già avviene in ampie sezioni dei [...]

Post con troppe cose dentro per un titolo chiaro

Fra tre settimane esce un libro che ho scritto e che si intitola “Un grande Paese”. Il titolo è una citazione di un classico western, e si riferisce all’ambizione che l’Italia possa diventarlo, un giorno, e meritare di esserlo. È un libro che non parla dei 150 anni dell’Unità d’Italia, ma di quelli che verranno [...]

Once serious

Sul tema che in pubblico chiamiamo nobilmente “della gerarchia delle notizie”, ovvero sulle fesserie che i giornali deresponsabilizzati privilegiano sulle notizie vere, è nata una discussione tra il direttore del New York Times e Arianna Huffington. The queen of aggregation is, of course, Arianna Huffington, who has discovered that if you take celebrity gossip, adorable kitten [...]

Teoria e tecnica della fotogallery

Non fosse che per fortuna tutto si evolve e si muove troppo rapidamente, ci sarebbe da scrivere un libro sulle cose che succedono nelle sperimentazioni dell’informazione online. Il tema dell’ormai proverbiale boxino morboso è per esempio una affascinante lente di ingrandimento della resa dell’informazione online italiana (all’estero il boxino morboso attecchisce poco o niente, e [...]

Come ingannare il New York Times

Come ingannare il New York Times

Inviando centinaia di mail, un giornalista ha infilato nella classifica delle notizie più condivise un pezzo sulle tavolette in cuneiforme

Tra blog e giornali

La distinzione è ormai spesso difficile, e lo diventerà ancora di più: Internazionale traduce l'analisi di Slate

A ognuno il suo ruolo

La tesi dell’ultima column di Howard Kurtz sul Washington Post, prima di traslocare su Daily Beast, è che ci sono molte notizie (come la storia che riguarda Brett Favre) che nascono dal lavoro sporco di siti e blog: è giusto che questi facciano il lavoro sporco, ed è giusto che i giornali lo ripuliscano, e [...]