georges perec

Il passato di Georges Perec

Il passato di Georges Perec

Una selezione dal creativo classico Mi ricordo, appena ristampato, dai sette nani a Claudia Cardinale ai crauti

Perec, Le cose

«Qualcosa che assomigliava a una tragedia tranquilla, dolcissima, si insediava nella loro vita al rallentatore. Erano persi nelle macerie di un vecchissimo sogno, fra rottami senza forma» (Georges Perec, Le cose, 1965. Pubblicato in Italia da Einaudi, 2011)