(Alex Wong/Getty Images)

Un regalo di Natale al giorno: -8

Un gioco per bambine e bambini, ma di quelli che restano

(Alex Wong/Getty Images)

Da qualche anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare qualche idea a chi vuole (o deve, costretto dalle circostanze) fare i regali di Natale. Un regalo di Natale al giorno, ogni giorno per un mese, fino al 24 dicembre. Se questo non fa per voi, ci riproviamo domani. Se anche domani non farà per voi, ricordatevi che c’è sempre la mozione Flanagin.

Fare un regalo a una bambina o a un bambino può essere un po’ frustrante: subito dopo la gratificazione iniziale che si prova al momento dello scarto e per l’emozione della sorpresa, infatti, nel regalatore comincia ad annidarsi inevitabilmente il dubbio che quell’ennesimo gioco finirà molto presto dimenticato in fondo a una cesta. Il “regalo al giorno” di oggi è un gioco che potrebbe sfuggire a questa logica per il fatto che una volta “giocato” diventa un oggetto da tenere in camera e ammirare (e da cui imparare, anche). Il classico regalo che resta, insomma, ma col momento di gioco incluso.

Si tratta di un puzzle di Ravensburger – il più grande produttore di puzzle del mondo – che permette di costruire gli 8 pianeti del Sistema solare in 3D. Le tesserine da incastrare tra loro sono uguali a quelle di un puzzle normale, tranne per il fatto che sono di plastica e leggermente incurvate, e quindi quando vengono collegate tra di loro formano delle sfere anziché delle immagini piatte. Si trova su Amazon a 30 euro con consegna entro Natale.
Dopo il gioco sulla “terraformazione” di Marte e un kit che riproduce un laboratorio della NASA, avrete capito che la redazione del Post ha un debole per i giochi a tema spazio. È consigliato a bambine e bambini dai 6 anni in su ed è importante che sappiano leggere i numeri perché ogni tesserina ne ha scritto sopra uno che è piuttosto importante conoscere: se giocherete con loro, vi consigliamo di partire sempre dal numero 1.

(Un puzzle 3D di Giove realizzato con soddisfazione da una redattrice del Post)

All’interno della confezione ci sono anche dei piedistalli per appoggiare i pianeti su una mensola dopo averli assemblati e un filo di nylon per chi vuole appenderli (ma ricordatevi di mettere il filo prima di “chiudere” il puzzle perché poi togliere una tesserina potrebbe non essere facilissimo). Oltre a Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno, ci sono anche un Sole fatto di anelli di cartone e una piccolissima Luna. Le proporzioni tra le dimensioni dei pianeti non sono quelle reali, ma in quel caso avrebbero dovuto esserci puzzle più piccoli di una tessera o in alternativa altri da migliaia.

– Sei in cerca di altre idee per Natale? Puoi dare un occhio a tutti i suggerimenti quotidiani che abbiamo messo insieme finora oppure a una delle nostre liste:
– 2o idee per fare regali di Natale spendendo al massimo 20 euro
– 15 idee per fare regali di Natale spendendo tra i 20 e i 60 euro
– 20 idee per regali di Natale di prezzi vari
– 21 libri consigliati dalla redazione del Post per Natale
– 15 idee per regali di Natale sotto i 120 euro
– 15 idee per regali da fare a bambine e bambini
– 15 regali di Natale per la “generazione Z”
E se ancora non hai trovato quello che cerchi puoi sempre guardare tra le idee dell’anno scorso.

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.