Non è troppo presto per pensare ai regali di Natale

Una lista di 20 idee che comprende, tra le altre cose, un otomatone, un gel per guance più rosee, un elisir e uno spettacolo di "stand up comedy"

Tra chi ha l’abitudine di fare i regali a Natale c’è un sempre più nutrito gruppo di persone che cominciano a procurarseli già a novembre: per scegliere con calma, sfruttare qualche sconto del Black Friday ed evitarsi le code fuori dai negozi il 23 dicembre pomeriggio. Quest’anno forse questa idea è venuta a più persone del solito, visto che – allarmismi a parte – la crisi del commercio che riguarda un po’ tutto il mondo potrebbe rallentare le cose.

La redazione di Consumismi ha messo insieme una lista di idee di regali da comprare a novembre e mettere da parte in vista delle feste natalizie. Ci sono cose di ogni tipo e per ogni età, alcune nuovissime, altre senza tempo, con prezzi che vanno dai 2 euro ai 215. Se non trovate niente, ricordatevi che c’è sempre la lista dell’anno scorso o quella dell’anno prima ancora, e che le liste di Natale di Consumismi sono appena cominciate.

Dei pesi da polso
Nell’ultimo periodo l’estetica dell’abbigliamento sportivo è diventata molto di moda anche per fare cose diverse dall’andare in palestra o a correre al parco. Su questa scia, sono ricomparsi anche i pesi da mettere ai polsi o alle caviglie che erano molto diffusi negli anni Settanta e Ottanta. I Bala Bangles sono un bel regalo per qualcuno che è in cerca di incentivi per allenarsi più spesso: sono belli e colorati e possono essere usati per fare esercizi a corpo libero o come pesi leggeri. Su Amazon costano 60 euro e ci sono rosa, bianchi e grigio scuro. Sempre su Amazon ci sono anche questi dall’aspetto serpentino, che costano un po’ meno.

Copertine famose
Il New York Magazine è una popolare rivista quindicinale di New York le cui copertine fanno spesso parlare di sé per il modo che hanno di usare la grafica e la fotografia per rappresentare i temi e i dibattiti più attuali. Sul sito della rivista si possono acquistare i poster di alcune copertine recenti o di qualche anno fa: per esempio questo potrebbe essere una buona idea per qualcuno con cui si lavora (o lavorava), questo per un’amica orgogliosamente single, questo per qualcuno che ha spazio in cucina e questo per chi durante le Olimpiadi si è appassionato alla storia di Simone Biles. Ce ne sono anche alcune semplicemente molto belle, che vanno bene un po’ per tutti quelli che apprezzano il genere, come questa del 1976 o questa del 2019. I prezzi variano in base al tipo di supporto che si sceglie e alla dimensione: un semplice poster va da 16 ai 200 euro, ma si può scegliere anche di farlo incorniciare, stampare su legno, su metallo o altro.

Cappellini “di marca”
Dopo il successo delle magliette col logo DHL e delle sneakers di Lidl, ci sono due nuove recenti collezioni per gli amanti del connubio tra marchi improbabili e streetwear. Da ottobre si possono comprare online felpe e magliette della linea di abbigliamento del marchio Ikea e di quella del marchio di arredamento Kartell in collaborazione con Zara. Di entrambe fa parte anche un cappellino da pioggia “brandizzato”: nero con la scritta bianca per Kartell (18 euro) e per Ikea blu con la scritta gialla come le sue borse (2 euro). Il secondo non è per tutti, ma tra i più giovani e disinvolti in fatto di abbigliamento c’è chi lo apprezzerà.

Un otomatone
Si tratta di uno strumento musicale che funziona più o meno come un sintetizzatore elettronico e che fu progettato per la prima volta da un’azienda giapponese alla fine degli anni Novanta. Un collaboratore del Post che ne ha non uno, non due, ma ben tre, non nega che il principale motivo che l’ha portato a imparare a suonarlo è che «è letteralmente uno strumento con la faccia». Nel 2019, un concorrente di Italia’s Got Talent lo usò per suonare Africa, ma ci sono molti altri modi di usarlo che non ricordino la versione di Per Elisa suonata dal cane giocattolo di Zerocalcare. Per esempio questo, o questo.
Il collaboratore del Post consiglia di partire da un modello classico: su Amazon se ne trovano diversi con prezzi dai 40 ai 50 euro, altrimenti sul sito tedesco di strumenti musicali Thomann si trovano a 29 euro.

Un gel per le guance
Espressoh è una startup italiana con una selezione ridotta ma molto curata di trucchi e prodotti per il viso. Uno dei suoi prodotti più popolari è il Glassy, un gel trasparente che quando lo si applica sulle guance diventa rosa e dà alla pelle un aspetto luminoso per molte ore. Una redattrice che non ama usare trucchi pesanti o troppo vistosi ha detto che da quando ce l’ha lo usa tutti i giorni per dare un po’ di colore al viso mantenendo comunque un aspetto naturale. Questo breve video mostra bene il risultato che si ottiene su una pelle chiara, ma va bene anche per carnagioni più scure o abbronzate. Secondo lei è un regalo di Natale molto adatto a persone col suo stesso rapporto con i trucchi. La confezione è molto piccola ma il Glassy va usato in minuscole quantità quindi dura comunque a lungo. Sul sito di Espressoh costa 23 euro, ma se fate l’acquisto tra le 6 di sera di mercoledì 24 novembre e le 12 di lunedì 29 c’è lo sconto del 25 per cento su tutto per il Black Friday.

Un paio di guanti di cashmere
Come tutte le cose in cashmere che fa Uniqlo, anche i guanti hanno la giusta morbidezza, un prezzo competitivo e svariate scelte di colore. Non è un regalo di Natale particolarmente originale ma è indubbiamente utile, se avete la certezza che la persona a cui li regalerete non ne ha già un paio così. E poi si sa che a comprare i guanti sotto Natale succedono cose inaspettate e molto romantiche. Qui li trovate di alcuni colori e qui di  altri: costano tutti 30 euro.

Una candela scoppiettante
WoodWick è un marchio di candele di proprietà di Yankee Candle, la più grande azienda al mondo di candele profumate. La particolarità delle candele di WoodWick è che hanno lo stoppino di legno anziché di cotone o altre fibre tessili e questo fa sì che in alcuni modelli la fiamma si sviluppi in orizzontale anziché in verticale, e che faccia un rumore scoppiettante simile a quello del caminetto acceso. Una redattrice che le ha provate ha detto che dopo averle accese si è addormentata sul divano con la stessa sensazione di rilassatezza di quando accende il fuoco nel camino in montagna. Costano un bel po’, quindi potrebbe essere una cosa che anche i più appassionati di candele non si comprano da soli: ce ne sono di tantissimi profumi e nei giorni del Black Friday su Amazon costano 23 o 24 euro.

Mayday di Flos
È una lampada di Flos creata nel 1999 dal designer Konstantin Grcic e ha due caratteristiche interessanti: non richiede una collocazione fissa, quindi si può usare in molti modi, e non ha un costo esagerato (sugli 80 euro). È fatta di plastica e consiste in un cono trasparente ma opaco, un’impugnatura che può essere nera o arancione, e un cavo di cinque metri che permette di attaccarla alla corrente e poi posizionarla dove si vuole. L’impugnatura è a forma di gancio e può essere usata sia per appendere la lampada che per avvolgerci il cavo quando non serve. Fa una luce molto calda e accogliente e può essere usata sia in casa, su un tavolo, appesa a un gancio o anche sul letto o sul divano, che all’aperto sfruttando la lunghezza del cavo. Si trova sul sito di Mano Mano a 75 euro e su Amazon a 84.

Kit per coltivare i funghi
I nostri esperimenti con l’hobby più strano della pandemia – la coltivazione di funghi – hanno dato molta gratificazione a chi li ha condotti. Coltivare funghi è un po’ come fare giardinaggio, con la differenza che il processo di crescita è molto più veloce (in alcuni casi davvero troppo veloce) e che il raccolto da cucinare è generalmente più sostanzioso. Far crescere dei funghi in casa è molto facile (bisogna bagnare il proprio “panetto” di micelio due volte al giorno usando un nebulizzatore e poco altro) e può essere un’attività molto divertente anche per bambini di varie età. Tra i kit che abbiamo provato, il più adatto come regalo è il Fungobox (15 euro), ma per un raccolto un po’ più sostanzioso di funghi champignon su Amazon si trova anche questa confezione da due panetti a 26 euro.

Gli smalti di Harry Styles
Negli ultimi anni Harry Styles, il cantautore britannico ex membro dei One Direction, è riuscito a costruirsi un grande seguito di giovani (ma non solo) fan che lo amano per la sua musica, ma anche per il suo fascino, il suo stile e in generale tutto quello che fa. Se una delle persone a cui dovete fare un regalo rientra in questa definizione, sappiate che da qualche giorno è disponibile online la sua prima linea di cosmetici, Pleasing, che tra le altre cose comprende alcuni smalti colorati le cui boccette sarebbero un bel regalo anche vuote. Uno smalto costa 18 euro mentre il set da quattro (due bianchi, un rosa e un blu) 59: la spedizione però arriva dagli Stati Uniti quindi bisogna fare l’ordine con un po’ di anticipo e mettere in conto qualche tassa da pagare.

Razer Kishi
È un regalo che può tornare molto utile a chi gioca spesso col proprio smartphone (ma solo con sistema operativo Android) e usa servizi di cloud gaming, cioè quegli abbonamenti che permettono di accedere a una selezione di videogiochi online da qualsiasi dispositivo. Di fatto il Razer Kishi è un joypad a cui si può collegare lo smartphone e fissarlo tra le due metà, trasformandolo in una specie di Nintendo Switch. Su Amazon costa 75 euro.

Vaso Shiva
È un vaso che il celebre designer italiano Ettore Sottsass disegnò per l’azienda spagnola Barcelona Design nel 1973. Era un periodo in cui andava spesso in India e per questo progetto si ispirò probabilmente al lingam, un oggetto di forma ovale e fallica, che nell’iconografia induista rappresenta la divinità Shiva. Nel disegnare il vaso Sottsass ha reso ancora più esplicito il riferimento all’organo genitale maschile, sia nelle forme che nel colore rosa della ceramica smaltata. È un regalo adatto a chi ama la storia del design e si diverte ad arredare casa con oggetti un po’ “irriverenti”, diciamo. Sul sito di Archiproducts costa 216 euro.

Un romanzo
Per fare un regalo a una persona che apprezza qualsiasi storia purché sia scritta bene, potete affidarvi ai vincitori di quest’anno di due importanti premi letterari. La promessa, dello scrittore sudafricano Damon Galgut, ha vinto il Booker Prize, il principale premio letterario del Regno Unito e uno dei più importanti al mondo. Racconta la storia di una famiglia sudafricana i cui membri, col passare dei decenni, si ritrovano solo per alcuni funerali. Edizioni E/O lo presenta come «un dramma epico che si dispiega al ritmo dell’incessante marcia della storia nazionale». L’altro è Il guardiano notturno della scrittrice statunitense Louise Erdrich, che ha vinto il premio Pulitzer per la narrativa. Il guardiano del titolo è il nonno dell’autrice: appartiene a una tribù nativa americana, è nato nella riserva di Turtle Mountain nel North Dakota e passa il suo tempo a scrivere lettere ai politici cercando di impedire che la riserva venga distrutta. Alla sua storia si intreccia quella della nipote diciannovenne (un personaggio inventato) e di un professore bianco.

Uno stabilizzatore per smartphone
Detto più comunemente gimbal, è uno strumento che si usa per stabilizzare, appunto, le riprese video fatte con lo smartphone mentre ci si muove, e far sembrare i movimenti della camera più fluidi. Può essere un bel regalo per aiutare ottenere risultati più professionali qualcuno che fa spesso video con il proprio telefono. L’effetto finale è simile a quello che si ottiene con una steadicam, cioè lo strumento che usò Scorsese per fare questa scena famosissima di Quei bravi ragazzi e che ora si usa spesso sui set. Su Amazon ci sono vari modelli: quello considerato migliore da Wirecutter è di Zhiyun e costa 129 euro.

Uno zaino Fjällräven personalizzato
Fjällräven è un marchio svedese di vestiti e accessori per attività all’aria aperta con una comunicazione molto orientata ai temi della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. I suoi zaini da qualche anno vanno di moda anche in città e sono abbastanza grandi da portarci un computer (anche se quelli da 15 pollici ci stanno al pelo). Il modello Kånken esiste in moltissimi colori e da poco c’è anche la possibilità di personalizzarlo scegliendo online i colori delle varie componenti (anche tutti diversi, volendo). Il modello personalizzato costa 150 euro e la spedizione impiega 4 settimane, quindi se vi interessa conviene ordinarlo subito in modo da essere sicuri di riceverlo per Natale.

Un elisir
La persona che organizza gli eventi del Post è, tra le altre cose, un’appassionata di profumi e ha un olfatto infallibile. Durante uno degli ultimi eventi del Post, questo suo talento l’ha portata a seguire una fragranza di menta mista a cannella e a scoprire da un ospite l’esistenza dell'”elisir” di Santa Maria Novella. È una preparazione che fu inventata da un frate nel 1614 come soluzione calmante e rinvigorente, tanto che veniva chiamata acqua “antisterica”. È prodotta dall’Officina Profumo-Farmaceutica Santa Maria Novella, che è a Firenze dal 1221, e l’ingrediente principale è la balsamite, una pianta originaria dell’Asia Occidentale. Il produttore dice che si può bere, diluendone un cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua (è molto alcolica), oppure annusare, come si faceva una volta quando ci si sentiva stanchi. Viene venduta in una boccetta da 25 ml oppure in pastiglie, entrambe le soluzioni a 8 euro.



Due bacchette per suonare ovunque
Si chiamano PocketDrum e sono due bacchette Bluetooth: si collegano alle cuffie e quando le si muove “suonano” come una batteria, ma senza bisogno di una batteria vera. Sono molto sensibili, quindi danno origine a suoni più o meno forti in base a come vengono mosse nell’aria. Se non vi è chiarissimo, qui c’è un video che mostra come funzionano. Vanno ricaricate circa ogni 10 ore di utilizzo e si possono anche collegare a una app per imparare a suonare la batteria: vanno bene sia per principianti che per chi sa già suonare questo strumento ma vorrebbe farlo anche mentre cammina per strada, fa una pausa dal lavoro o è sdraiato sul divano. L’azienda che le vende si chiama AeroBand e quando le presentò come prototipo sul sito di crowdfunding Indiegogo raccolse migliaia di sostenitori. In questo momento sul suo sito sono in sconto a 139 euro.

Un libro di ricette
Ad amici o parenti appassionati dei film di animazione di Hayao Miyazaki e dello studio Ghibli, potete regalare La cucina incantata, una raccolta di ricette dei piatti che compaiono in alcuni dei film più famosi del regista. Il cibo è uno dei protagonisti ricorrenti dei film di Miyazaki: «Pensateci bene», si legge nell’introduzione «qual è l’elemento che unisce l’universo di Ponyo a quello di Lupin, di Howl e di Porco Rosso? Non c’è un personaggio che non sia di buona forchetta». Nel libro si trovano, oltre alle ricette originali dei film, anche varianti più saporite o vegetariane: si va dal ramen ai toast alle uova, passando per caramelle e biscotti. Costa 14 euro e la copertina è molto più fluo di come sembra nella foto qui sotto.

Una buona grattugia
Le grattugie di Microplane sono tra le più raccomandate tra chi cucina, ma anche tra chi semplicemente ama la pasta con molto parmigiano grattugiato sopra. Chi le ha provate dice che dopo «è impossibile tornare indietro» e che grattugiano tutto: scorza di limone, cioccolato, noci (e anche le dita, se non si fa attenzione, perché sono molto affilate). È un regalo utile e adatto a chiunque non ne abbia già una. Ce ne sono di varie misure: tra quelle testate in redazione e approvate ci sono in particolare questa (22 euro) e questa (20 euro).

I biglietti per vedere Lundini
Molti conoscono e apprezzano Valerio Lundini per il suo programma televisivo, Una pezza di Lundini, che è andato in onda su Rai 2 nell’ultimo anno. Forse non tutti sanno però che prima di cominciare a lavorare in televisione la sua principale attività era fare spettacoli di quella che ormai anche in Italia viene chiamata sempre più spesso stand up comedy. Il suo ultimo spettacolo, Il mansplaining spiegato a mia figlia, è piaciuto molto ai redattori e alle redattrici del Post che l’hanno visto e che avevano aspettative molto alte. A gennaio ha diversi spettacoli in programma in varie città d’Italia: i biglietti si possono comprare su TicketOne. 

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi, il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte.
Ma potete anche cercarli su Google.